Contenuto sponsorizzato

Non ce l'ha fatta Renato Chiocchetti. La Fisi: ''Ci lascia un altro pezzo di storia dello sci di fondo trentino''

Era maresciallo dei carabinieri e aveva fatto parte degli Amici della montagna di Martignano. E' sempre stato un grande sportivo, cresciuto in una famiglia di fondisti

Pubblicato il - 09 marzo 2021 - 18:03

PERGINE. Si è spento Renato Chiocchetti, vittima di un grave incidente martedì 2 marzo in Valsugana. 

 

Un impatto molto violento contro un muro, la bici si era spezzata e il 73enne era rimasto a terra. Le sue condizioni erano apparse fin da subito molto gravi, il personale sanitario arrivato tempestivamente sul posto era riuscito a stabilizzare Chiocchetti per il trasporto all'ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Lì è rimasto ricoverato, purtroppo però non ce l'ha fatta e dopo aver combattuto per sei giorni, si è spento al nosocomio del capoluogo. Originario di Moena in val di Fassa, il 73enne viveva da oltre 20 anni a Villamontagna sulla collina di Trento.

 

Era maresciallo dei carabinieri e aveva fatto parte degli Amici della montagna di Martignano. E' sempre stato un grande sportivo, i buoni risultati gli consentirono di entrare nella squadra nazionale junior.

 

Cresciuto in una famiglia di fondisti era fratello di Renzo "Nacio", forte atleta delle Fiamme gialle con tre partecipazioni olimpiche, scomparso nel febbraio dell'anno scorso.

 

Nel 1966 venne poi arruolato nel Centro sportivo carabinieri e contribuì a vincere quattro titoli italiani in staffetta nel 1969, 1973, 1975 e 1978, oltre a un argento in staffetta assoluta nel 1970. Nel 1969 era stato inserito nella squadra nazionale di biathlon. La sua carriera da atleta è proseguita fino a quando è stato chiamato a dirigere la mensa del Centro alpino di Vallelunga fino al pensionamento. "Un grande appassionato di sport e montagna, lascia un grande vuoto, se ne è andato un altro pezzo di storia dello sci di fondo trentino", il commento della Federazione italiana sport invernali.

 

Tra i suoi successi, anche la vittoria nella 24 ore di Pinzolo nel 1983 con Walter Pedrotti, Markus Kostner e Luigi Ponza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato