Contenuto sponsorizzato

Uil: “Ancora un grave infortunio sul lavoro in Trentino, si convochi immediatamente il Comitato provinciale per la sicurezza”

In particolare la Uil chiede un report della situazione infortuni a tutt'oggi e che il Comitato stesso sia informato sulla decisione della Giunta Fugatti di affidare la prevenzione e la vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro al Dipartimento sviluppo economico, ricerca e lavoro, trasferendola dal Dipartimento salute e politiche sociali

Pubblicato il - 05 August 2021 - 18:51

TRENTO. Dopo l'incidente di questa mattina a Telve, in cui secondo una prima ricostruzione un operaio sarebbe uscito di strada a bordo di un macchinario precipitando in un pendio (Qui Articolo), la Uil Trentino ribadisce la necessità di convocare immediatamente il Comitato provinciale di Coordinamento per la salute e sicurezza sul lavoro, da troppo tempo inattivo, dice il sindacato, per tutte le vicende extra Covid.

 

Alla luce del grave infortunio di questa mattina, e dei 5 infortuni mortali nel 2021, il segretario della Uil Trentino Walter Alotti chiede: “L'immediata convocazione del Comitato, prevista in via ordinaria trimestralmente, ed in realtà non più effettuata da mesi, fatta eccezione per la vicenda Covid e dell'esame di diversi protocolli di comportamento in presenza del virus sui posti di lavoro. Protocolli ora sostanzialmente assorbiti dai Dpcm via via emanati dal governo”.

 

In particolare, la Uil chiede un report della situazione infortuni a tutt'oggi e che il Comitato stesso sia informato sulla decisione della Giunta Fugatti di affidare la prevenzione e la vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro al Dipartimento sviluppo economico, ricerca e lavoro, trasferendola dal Dipartimento salute e politiche sociali.

 

Una decisione certamente legittima, ribadisce l'organizzazione sindacale, ma che comunque cozza, secondo il segretario generale della Uil, con la necessità di mantenere e vigilare sugli aspetti relativi alla prevenzione della salute, funzione presidiata e finanziata dal Dipartimento salute e politiche sociali che garantisce anche l'operatività dell'Uopsal e resta collettore delle risorse raccolte con le sanzioni e multe da destinarsi alla prevenzione degli infortuni sul lavoro.

 

Infine, la Uil chiede infine che il Comitato provinciale ragioni e si esprima, anche se si tratta di materia da contrattazione sindacale, circa la proposta di attivazione anche nel comparto edile, dei Rappresentanti territoriali dei lavoratori per la sicurezza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 settembre - 17:51
Lorenzo viene da Codogno mentre Alice è di Bormio. Entrambi hanno scelto di passare le loro settimane estive in quota al ''servizio'' di 103 [...]
Cronaca
19 settembre - 17:17
L'incidente è avvenuto lungo la strada provinciale 84 poco prima del campo di tamburello a Dro. La 20enne è uscita illesa ma spaventata
Cronaca
19 settembre - 14:02
Alla Bookique di Trento, martedì 21 settembre alle 18 e 30, si terrà l'ultimo incontro della Rassegna Generazione 2021 alla quale parteciperà, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato