Contenuto sponsorizzato

Vomito, diarrea e dolori intestinali preoccupazione tra la popolazione di Darzo. II sindaco di Storo: ''Effettuati controlli all'acquedotto, nessuna presenza di batteri''

Sono diverse le famiglie della frazione di Darzo che hanno lamentato problemi intestinali, il Comune ha effettuato le analisi dell'acqua. La minoranza in comune del gruppo Progetto 2000 ha presentato una interrogazione

Di G.Fin - 14 October 2021 - 11:04

STORO. Dolori addominali, vomito e diarrea. Sono questi i sintomi che hanno accusato nei giorni scorsi alcune famiglie che abitano nella frazione di Darzo nel comune di Storo. Una situazione che ha immediatamente preoccupato la popolazione.

 

L'Amministrazione comunale si è subito mossa per sgombrare il campo da ipotesi di un problema all'acquedotto con delle analisi per verificare o meno la presenza di batteri che avrebbero potuto causare i malesseri registrati dalla popolazione.

 

Sulla vicenda anche la minoranza in Comune, con i consiglieri del gruppo Progetto 2000, ha presentato una interrogazione per cercare di fare luce su quello che sta accadendo.

Nelle scorse ora una risposta è arrivata direttamente dal sindaco di Storo, Nicola Zontini. “In questi giorni – viene scritto in un post sulla pagina del Comune - l’ondata di disturbi intestinali che sta interessato la provincia sta interessando anche i nostri paesi, ma ha anche alimentato voci di presunti problemi riguardo la qualità dell’acqua potabile. È importante informare la popolazione che i nostri acquedotti sono costantemente controllati, in modo da mantenere monitorata la qualità dell’acqua a servizio delle nostre famiglie”.

 

 

Visto il tam-tam e le ripetute richieste della popolazione giustamente preoccupata per i casi diffusi di problemi intestinali, il Comune ha fatto eseguire la settimana scorsa un sondaggio integrativo a Darzo. I risultati, viene spiegato, “confermano ciò che era emerso anche nel più recente prelievo effettuato: ovvero l’ottima qualità dell’acqua, in particolare non c’è alcuna traccia di quei batteri che secondo le chiacchiere avrebbero dovuto causare la presunta ondata di malori”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 08:05
E' successo poco dopo mezzanotte a Sarnonico. Un'auto è uscita di strada e si è schiantata contro un edificio per poi incendiarsi. Il [...]
Cronaca
19 ottobre - 06:01
Anche in Trentino non sono mancate le famiglie che hanno deciso di ritirare i propri figli da scuola perché non condividevano i protocolli [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:43
Trovati 20 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 15 guarigioni. Sono 18 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato