Contenuto sponsorizzato

Guerra in Ucraina, il generale si offre ostaggio per salvare i bambini di Mariupol. Intanto Francia, Grecia e Turchia lanciano un'operazione umanitaria

Il presidente francese Macron è in contatto con il sindaco di Mariupol e con Zelensky: "Poi avrò una nuova discussione con Vladimir Putin entro 48 ore per definire i dettagli"

Di L.A. - 25 marzo 2022 - 21:35

 

TRENTO. Un'operazione umanitaria per le persone che vogliono lasciare Mariupol, la città nel sud dell'Ucraina da settimane assediata dall'esercito russo. L'annuncio è arrivato dal presidente francese, Emmanuel Macron, al termine del vertice Ue.

 

L'iniziativa vede la collaborazione tra Francia, Grecia e Turchia. Inoltre Macron ha riferito che sono in corso le discussioni con il sindaco di Mariupol e con il presidente Volodymyr Zelensky e le autorità ucraine.

 

“E poi - ha detto Macron - negozieremo con la parte russa. Ci stiamo preparando a farlo nei prossimi giorni. Avrò una nuova discussione con Vladimir Putin entro 48 ore per definire i dettagli".

 

Intanto il vice capo della polizia ucraina, il generale Vyacheslav Abroskin, si è offerto come ostaggio alle forze di invasione russe in cambio dell’evacuazione dei bambini e dei minori da Mariupol.

 

A riferirlo su twitter Nexta tv dopo che il generale ha lanciato questa proposta sull'account facebook: "Faccio appello agli occupanti russi: datemi l’opportunità di far uscire i bambini da Mariupol, mi offro al loro posto. Vi chiedo di farmi entrare in città per radunarli e organizzare la loro partenza, ho bisogno di tre giorni: poi mi consegnerò. Ancor prima che la guerra iniziasse, promisi agli abitanti della città che in caso di guerra, insieme ad Azov, avrei difeso Mariupol", conclude Abroskin. "I bambini rimasti in città, completamente distrutta, moriranno nei prossimi giorni se non interveniamo. Questa è la mia iniziativa personale. La mia vita appartiene solo a me e la offro in cambio della vita dei bambini che restano ancora in città".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 luglio - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 luglio - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 luglio - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato