Contenuto sponsorizzato

Morte di Davide Rebellin, il dolore della moglie: ''L’orrore di ciò che hai passato mi strazia''

Il post della moglie Francoise Antonini sui social: "Non poterti vedere e toccare per l’ultima volta perché te ne sei andato in modo così orribile, mi sta facendo a pezzi"

Di GF - 04 December 2022 - 10:48

VICENZA. “Il mio Angelo, il mio grande Amore. Immaginare la mia vita senza di te mi strazia. L’orrore di ciò che hai passato mi strazia. Andare avanti sapendo che non ci toccheremo mai più, non ci parleremo mai più, non ci sveglieremo mai più l’uno nelle braccia dell’altro mi fa a pezzi”. Sono queste le parole che Françoise Antonini, moglie del ciclista Davide Rebellin, ha deciso di pubblicare sui social dopo la scomparsa del marito travolto da un camion e morto sul colpo mercoledì mentre stava percorrendo lungo la strada regionale 11, a Montebello Vicentino

 

Parole di tremendo dolore e di strazio per la tragica scomparsa del compagno. “Non fare le barrette energetiche che ti piacevano tanto mi sta distruggendo. I nostri bei progetti di coppia – continua Françoise Antonini - che stavano finalmente prendendo forma ora che la tua impegnativa carriera era finita, e che non si realizzeranno mai, mi sta facendo a pezzi. Non poterti vedere e toccare per l’ultima volta perché te ne sei andato in modo così orribile, mi sta facendo a pezzi. Mi mette al tappeto… Sto cercando di riprendere fiato, ma come posso respirare senza di te al mio fianco? Ti supplico, avvolgimi nella tua luce, così bella, così dolce, così gentile, così amorevole, così solare. Dammi la forza di rialzarmi, e soprattutto riposa in pace, questa pace che meriti così tanto. Ti terrò sempre nel mio cuore e in tutto il mio essere, per l’eternità”.

 

Il tragico incidente è avvenuto il 30 novembre (QUI L'ARTICOLO). Venerdì il camionista che ha travolto e ucciso Rebellin è stato identificato, grazie alle telecamere e alle numerose testimonianze. La Procura di Vicenza sarebbe intenzionata ad emettere un mandato di arresto europeo. (QUI LA VICENDA GIUDIZIARIA)

 

L'investitore è un camionista tedesco di 62 anni. Stando alla ricostruzione fatta dai carabinieri, dopo l'investimento il camionista era sceso dal tir avvicinandosi alla vittima, per poi risalire sull'autoarticolato e allontanarsi.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
31 gennaio - 13:42
L'ex assessore Zeni: "La grande credibilità di questa terra e delle sue organizzazioni è stata consumata [...]
Cronaca
31 gennaio - 11:57
L'indagine è il secondo filone di quello che negli scorsi anni aveva già portato a fermare 18 persone sempre in Val di Fassa e in Val di Fiemme. [...]
Politica
30 gennaio - 20:52
Attesa entro fine febbraio l'approvazione del progetto in Giunta provinciale. Le risorse previste ammontano a 60 milioni. Il presidente Fugatti: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato