Contenuto sponsorizzato

Una nube tossica si libera nell'aria dopo l'incidente in ditta: l'allarme in uno stabilimento nel Bresciano. Ora si teme il collasso di una cisterna piena di acido

L'incidente si è verificato nel pomeriggio di ieri (14 aprile) alla ditta Metalfer di Roè Volciano, nel Bresciano: al momento non risulterebbero feriti o intossicati ma la reazione tra alcune sostanze chimiche avrebbe rilasciato importanti quantitativi di anidride solforosa nell'aria. Il Comune ha vietato il transito nell'area, invitando i cittadini a tenere chiuse le finestre

Foto d'archivio
Di F.S. - 15 aprile 2022 - 11:58

ROE' VOLCIANO. Divieto di transito, anche sulle ciclabili, e di “arieggiamento naturale” dei locali in tutta l'area interessata: sono queste alcune delle misure messe stabilite con un'ordinanza “contingibile e urgente” dal Comune di Roé Volciano dopo l'incidente che, nel pomeriggio di ieri, ha determinato la fuoriuscita di una 'nube tossica' dallo stabilimento della Metalfer Spa.

 

Stando ad una prima ricostruzione, l'incidente si sarebbe verificato a causa dello sversamento accidentale di circa 1.500 litri di fosfato di zinco all'intero di una grande vasca che contiene circa 15mila litri di acido solforico: la reazione tra le due sostanze avrebbe portato alla formazione di acido cloridrico e anidride solforosa, una sostanza pericolosa e tossica se inalata. Al momento però il pericolo maggiore sarebbe rappresentato dal rischio di collasso della cisterna stessa, a causa dell'azione erosiva dell'acido e del surriscaldamento del composto.

 

L'intervento delle autorità, arrivate prontamente ieri dopo la chiamata d'emergenza, continua quindi mentre si valutano le prossime mosse possibili. Sul posto sono arrivati, oltre ai tecnici dell'Arpa (i cui risultati delle analisi ambientali effettuate nella zona dovrebbero arrivare nella giornata di oggi) anche gli operatori del nucleo Nbcr dei vigili del fuoco, il gruppo specializzato chiamato ad intervenire quando esiste un fondato pericolo di contagio da sostanze nucleari, biologiche, chimiche e radiologiche.

 

Nel frattempo, come detto, il sindaco del comune del Bresciano ha vietato (da ieri e fino alla revoca dell'ordinanza) il transito pedonale nelle vicinanze della Metalfer, sulla ciclabile nell'ambito di riferimento e “l'arieggiamento naturale dei locali delle abitazioni, uffici, aziende ed esercizi commerciali di qualunque tipologia” nella zona. Vietato anche l'ingresso al cimitero comunale e agli spazi aperti dell'oratorio.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 giugno - 20:07
La Pat ha presentato un piano contro la diffusione del bostrico: l'individuazione precoce degli alberi infestati e il loro immediato abbattimento [...]
Cronaca
24 giugno - 21:27
Il fienile, dove si trovava una famiglia, è stato colpito da un fulmine. Stando alle prime informazioni una bambina di 11 anni sarebbe stata [...]
Cronaca
24 giugno - 17:47
L'assessore Tonina in Terza Commissione: "O si riuscirà a trovare una condivisione trasversale sulla costruzione di un impianto gassificatore, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato