Contenuto sponsorizzato

Il Suv si ribalta e resta in bilico sul ciglio della strada: il conducente stava guidando con gli scarponi da sci ai piedi

Solamente l'ottima tenuta del guardrail e una gran dose di fortuna hanno permesso ai tre occupanti, un uomo di 47 anni che si trovava alla guida, una donna di 38 anni che viaggiava sul sedile del passeggero e un cane, di uscire illesi dal sinistro. Indossare gli scarponi alla guida non è vietato espressamente dal codice della strada, ma è un comportamento che va contro ogni regola di buonsenso e sicurezza

Di D.L. - 01 marzo 2024 - 16:31

TRENTO. L'incidente di mercoledì sera a Sant'Antonio di Mavignola (QUI ARTICOLO) avrebbe potuto avere conseguenze tragiche se il Suv che si è ribaltato sul fianco destro non si fosse fermato proprio sul ciglio della strada, in bilico tra la carreggiata e il pendio sottostante che costeggia la carreggiata.

 

Solamente l'ottima tenuta del guardrail e una gran dose di fortuna hanno permesso ai tre occupanti, un uomo di 47 anni che si trovava alla guida, una donna di 38 anni che viaggiava sul sedile del passeggero e un cane, di uscire illesi dal sinistro.

 

Quello che, però, è balzato agli occhi dei presenti e dei soccorritori è il fatto che il conducente del mezzo indossasse gli scarponi da sci mentre guidava.

 

Una circostanza, questa, verificata successivamente e comprovata anche dalla foto che pubblichiamo con l'uomo, appena estratto dall'auto che parla con il personale medico: si può vedere chiaramente come ai suoi piedi ci siano scarponi da sci, probabilmente indossati per tutta la giornata sulle piste.

 

Un comportamento non vietato espressamente dal codice della strada (non vi è alcun riferimento a riguardo) e che, dunque, non potrà essere sanzionato nel merito, ma che va certamente contro ogni regola di buonsenso e sicurezza, visto che gli scarponi da sci sono calzature decisamente inadatte alla guida a causa di una conformazione rigida e pesante che toglie, dunque, ogni sensibilità ai piedi.

 

Ad occuparsi dei rilievi sono stati i carabinieri di San Lorenzo Dorsino che potrebbero però contestare all'automobilista la perdita di controllo del mezzo e l'uscita di strada.

 

L'articolo 141 del codice della strada recita infatti che "è obbligo del conducente regolare la velocità del veicolo in modo che, avuto riguardo alle caratteristiche, allo stato ed al carico del veicolo stesso, alle caratteristiche e alle condizioni della strada e del traffico e ad ogni altra circostanza di qualsiasi natura, sia evitato ogni pericolo per la sicurezza delle persone e delle cose ed ogni altra causa di disordine per la circolazione".

 

Le indagini, a riguardo, sono ovviamente ancora in corso.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 aprile - 19:25
Nel 2020 era stato annunciato come candidato sindaco, poi le elezioni saltarono e, alla successiva tornata elettorale, non venne riproposto. "Era [...]
Cronaca
24 aprile - 19:01
L'allarme è stato lanciato attorno alle 17.30, sul posto i vigili del fuoco, i soccorsi sanitari e anche il soccorso alpino della stazione di [...]
altra montagna
24 aprile - 19:00
Il quotidiano diretto da Claudio Cerasa ha selezionato il podcast di Andrea Bettega per L'AltraMontagna, Alpigrafismi, tra i cinque “da non [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato