Contenuto sponsorizzato

Altri ventidue autobus a metano, meno emissioni e più di 500 mila euro risparmiati ogni anno

Con la fornitura dei nuovi bus, i mezzi a metano raggiungeranno gli autobus diesel: 64 veicoli contro 64. Gilmozzi: "Una scelta che porterà vantaggi economici e ambientali"

Pubblicato il - 14 febbraio 2017 - 15:15

TRENTO. Lo annuncia l'assessore ai Trasporti Mauro Gilmozzi: "​​​​​​​​​​Con l’acquisto di 8 autobus urbani medi, da 10 a 11 metri, alimentati a metano (spesa prevista 1.920.092,89 euro) e di altri 14 autobus urbani lunghi, da 12 metri, anche questi alimentati a metano (spesa prevista 3.360.000 euro), quindi con una spesa totale di 5.280.092,89 euro, la Giunta provinciale ha deciso di puntare, per le aree urbane, sul metano".

 

In totale, 22 nuovi veicoli a metano andranno a potenziare la flotta del servizio urbano di Trento. E questo lo si scopre dalla risposta che la Giunta ha dato all'interrogazione di Filippo Degasperi del Movimento 5 Stelle. "Il parco veicoli utilizzato da Trentino Trasporti per il servizio di trasporto pubblico locale - affermava il consigliere - comprende autobus alimentati a gasolio e a metano. La scelta di uno dei combustibili comporta vantaggi e svantaggi in termini di costi di acquisto dei mezzi, del carburante e della manutenzione, nonché della sostenibilità ambientale". E da queste premesse chiedeva delucidazioni.

 

Delucidazioni che ha cercato di fornire l'assessore: "Questi bus a metano sono una parte della flotta di 81 nuovi autobus che la Provincia sta per acquistare sulla base di un apposito bando (la gara è in corso), 52 dei quali destinati al trasporto pubblico extraurbano e 7 al servizio urbano. Questi ulteriori 59 nuovi veicoli avranno invece tutti motori diesel". 

 

Gilmozzi spiega poi che il maggior costo stimato di un bus a metano da 12 metri rispetto ad un bus diesel della stessa lunghezza è di 10.000 euro (240.000 euro contro 230.000). “Oggi – precisa  – nella città capoluogo sono in servizio 128 autobus, meno della metà dei quali è a metano: 42 contro gli 86 alimentati a diesel. Con la fornitura dei 22 nuovi bus, i mezzi a metano raggiungeranno gli autobus diesel: 64 veicoli contro 64".

 

"Una scelta voluta – sottolinea Gilmozzi – che presenterà vantaggi sia in termini di risparmio sui costi del carburante sia per la riduzione delle emissioni nocive”. Le ragioni del risparmio sono evidenziate con alcuni dati. L'assessore ricorda infatti che “i 42 autobus a metano in servizio a Trento hanno percorso nel 2015 circa 2 milioni di chilometri, sul totale di 5,5 milioni percorsi dai bus urbani".

 

La differenza di costo rispetto al diesel, quindi, è di circa 0,18 euro al chilometro. In termini di risparmio significa circa 360 mila euro ogni anno, che compensano il costo (100 mila euro) del servizio esternalizzato del rifornimento. "Con la flotta di 64 mezzi a metano, sull'intera flotta circolante in città, si potrà arrivare ad un risparmio superiore ai 500.000 euro, oltre che ottenere una riduzione delle emissioni inquinanti”., conclude Gilmozzi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 agosto 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 agosto - 12:48

Si dice che sia stata la prima a presentarsi per ritirare i materiali elettorali, Alice Barbu si candida per rappresentare la sua comunità e tutti i lavoratori stranieri che vivono a Trento: “In città ci sono ancora molti ostacoli da superare”. Di Ianeselli dice: “È uno che si dà veramente da fare”, mentre sulle chiusure domenicali: “Non mi pare una buona idea impedire a noi imprenditori di lavorare”

05 agosto - 13:05
Il conducente ha notato un po' di fumo fuoriuscire dalla parte anteriore del veicolo, quindi si è fermato nel piazzale del supermercato della Famiglia cooperativa. Tempestivo l'intervento dei vigili del fuoco di Vermiglio
05 agosto - 12:08

I lavoratori, risultati positivi al tampone, sono stati subito messi in isolamento, mentre l'azienda è stata completamente sanificata. Sono 3 le persone che presentano sintomi, seppur lievi, mentre gli altri sono asintomatici

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato