Contenuto sponsorizzato

Giornata da bollino nero in Val di Fassa, una grandinata chiude il San Pellegrino, una rocciatrice cade e un parapendio precipita

Il parapendio precipita a Campitello di Fassa, la rocciatrice cade lungo la via Fedele di Sasso Pordoi. Incredibile grandinata sul passo San Pellegrino

Di Luca Andreazza - 24 June 2017 - 20:05

CANAZEI. Giornata impegnativa per i vigili del fuoco e le forze dell'ordine della Val di Fassa.

 

Un'improvvisa e violenta grandinata ha costretto le autorità a chiudere il passo San Pellegrino. L'evento meteorologico si è abbattuto nel tardo pomeriggio mettendo inoltre in difficoltà diversi automobilisti che si sono trovati a transitare per il passo.

 

Nella mattina intorno alle 11.30 una ragazza austriaca è caduta dalla parete rocciosa a Canazei.

 

Secondo le informazioni, l'austriaca avrebbe perso l'appiglio lungo la via Fedele di Sasso Pordoi, rovinando a terra dopo un volo di alcuni metri.

 

La ragazza, che non sembra in pericolo di vita, ha riportato diversi traumi agli arti inferiori e dopo il primo intervento del Soccorso Alpino è stata trasportata all'ospedale Santa Chiara a Trento in elicottero.

 

La macchina dei soccorsi si è mossa anche a Campitello di Fassa, quando un parapendista straniero è caduto al suolo procurandosi forti traumi all'anca e agli arti inferiori. E' stato trasportato in codice rosso con l'elicottero all'ospedale di Trento. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 February - 12:36

Continua a correre il contagio da Coronavirus in Alto Adige. Sono 350 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore. Ancora pesante il bilancio dei decessi. Con gli ultimi 7 il numero di vittime in questa seconda fase sale a 730

26 February - 11:01

In Trentino Alto Adige la relazione della Dia fa riferimento a soggetti riconducibili alla criminalità mafiosa che mantengono un basso profilo al fine di sviluppare le proprie attività, principalmente incentrate sul reimpiego di capitali in attività lecite. L'’operatività di affiliati alla ‘ndrangheta è emersa in Trentino e in Alto Adige già a partire dagli anni ‘70

25 February - 17:05

Ha aperto solo da due mesi ma la Silvia Biasioli Pâtisserie ha già conquistato il cuore di tantissimi amanti dei dolci. La proprietaria, da cui il nome del negozio, è una trentina di 33 anni che ha scelto di mettere da parte la laurea in ingegneria per seguire la sua passione. "In un attimo si è sparsa la voce e ho avuto la fila fuori dal negozio. A Natale ho sfornato 900 panettoni"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato