Contenuto sponsorizzato

A Ferragosto visite notturne al Mag - Museo dell'Alto Garda tra arte e archeologia

Due notti al museo l'11 e il 14 agosto, per godere delle bellezze della Rocca di Riva del Garda e delle mostre e collezioni presenti negli spazi espositivi

Pubblicato il - 09 agosto 2017 - 19:07

RIVA DEL GARDA. Notti davvero uniche tra storia, archeologia e arte. Ad offrirle per il lungo weekend di Ferragosto è il Mag – Museo dell'Alto Garda, che per i propri visitatori e visitatrici organizzerà due “Notti al Museo”, nelle serate di venerdì 11 e lunedì 14 agosto.

 

Il programma prevede l'ingresso gratuito al Museo di Riva del Garda dalle 20 alle 22.30. Saranno visitabili liberamente i percorsi permanenti Pinacoteca, Archeologia e Storia e le mostre in corso Altitudini della visione, La figurazione del paesaggi” eNuovi sguardi gardesani.

 

Alle 20.45 si potrà invece partecipare a una visita guidata al Museo, sito nella Rocca medievale di Riva del Garda affacciata sul lago, e in seguito assaporare un rinfresco ammirando il panorama notturno dell'Alto Garda dalla terrazza del mastio.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato