Contenuto sponsorizzato

I "Suoni delle Dolomiti" scendono anche in valle e tra chiesette antiche e albe in quota sbarcano anche su Sky

Torna la kermesse di musica con 24 appuntamenti immersi tra natura e storia. Dal violoncellista Mario Brunello alla musica classica dei Quartetto Kelemen, al jazz di Joey Alexander e Chick Corea. E a Madonna di Campiglio ci sarà un “festival nel festival”

Di Elena Castellani - 16 March 2017 - 19:17

TRENTO. Saranno ventiquattro gli appuntamenti musicali che, dal 7 luglio al 31 agosto, avvolgeranno d'armonia i più incantevoli scorci naturali e per la prima volta non tutto si svolgerà in quota. Suoni da tutto il mondo, e per tutti i gusti, sono pronti a spiccare il volo per regalare emozioni ai numerosi partecipanti che non rinunciano a salire in vetta. Si passerà dalla musica classica al jazz, dalla world music alla canzone d'autore. Anche quest'anno, infatti, le nostre montagne tornano ad essere protagoniste di uno dei festival più attesi dell'estate: “I Suoni delle Dolomiti”.

 

L'edizione 2017, organizzata da Trentino Marketing con le Apt di numerose località trentine, si preannuncia uno scrigno di novità. Grande attesa per l'arrivo del noto violoncellista Mario Brunello. Il musicista veneto, conosciuto e stimato in tutto il mondo, è diventato vero e proprio ambasciatore internazionale di un nuovo modo di intendere la musica a contatto con la natura, in una sintonia che ben si addice con la filosofia del festival trentino. Un susseguirsi di note che non scivoleranno solo lungo le pendici delle montagne, tra boschi, pascoli e sentieri scoscesi, ma che da quest'anno diletteranno anche i valligiani meno allenati all'interno di prestigiosi saloni ricchi di storia e antiche chiesette affrescate. Non ci saranno palcoscenici a separare pubblico e artisti, non ci saranno lingue diverse tra i partecipanti perché tutto vive in uno straordinario momento di intimità e all'insegna del linguaggio universale della musica.

 

Un'altra importante novità è rappresentata dalla partnership con il canale Sky Arte finalizzata ad una promozione internazionale del festival. Il progetto televisivo è stato realizzato nel corso dell'edizione 2016 con l'intento di portare nelle case di tutta Europa le Dolomiti trentine. Sono state prodotte tre puntate, in ognuna delle quali un trentino, un musicista e un turista narrano la storia di un concerto in quota. Tre i protagonisti, e tre gli sguardi sulla natura che donano ricchezza al racconto: quello di chi accoglie e regala le sue montagne, di chi suona e regala la sua musica, di chi ascolta e regala il suo silenzio. Le tre puntate saranno trasmesse in successione, a partire dal 15 aprile su Sky Arte Inghilterra, il 29 aprile sul canale Sky Arte in Germania, il 9 maggio su Sky Arte Italia e saranno replicate in ogni paese nelle settimane successive.

 

Ultima novità, ma non di minor importanza, l'appuntamento a Madonna di Campiglio con Campiglio special week: un “festival nel festival” che, dal 13 al 27 luglio vedrà esibirsi, oltre a Mario Brunello, la Kremerata Baltica, una formazione musicale di grandi talenti di area baltica. Molti gli eventi in programma e altrettante le sorprese che “I Suoni delle Dolomiti” nascondono tra le insenature della roccia. Grande l'attesa dei più appassionati per l'alzata del sipario: l'inaugurazione della stagione, infatti, sarà affidata a dodici violoncellisti della Berliner Philarmoniker. L'ensemble di musicisti verrà accolto nello splendido scenario del Gruppo Costabella, sulla Cima Uomo, in Val di Fassa.

 

Tra i grandi appuntamenti con la musica classica ricordiamo il Quartetto Kelemen, formazione d'archi che porta la grande classica in Italia dall'Ungheria muovendosi sulle note di Schubert, Haydn e Beethoven; non mancherà il grande violinista e conoscitore del repertorio barocco e classico Giuliano Carmignola e un dialogo entusiasmante tra Albrecht Mayer – primo oboe dei Berliner Philarmoniker – e l'Orchestra da Camera di Trento-Ensemble Zandonai. Affascinanti località in valle, ospiteranno poi il quartetto d'archi Quatro Baltica Quartet presso il Salone Hoffer, il KB Good Vibequartet nella chiesa di Santo Stefano, l'opera di John Tavener “The protecting Veil” da parte della Kremerata Baltica e Mario Brunello nella suggestiva chiesa di San Vigilio. A questo si aggiunge anche un'attesissima Alba delle Dolomiti a Pra Castron di Flavona con Sunrise Serenade.

 

Tra i grandi nomi del jazz non possiamo dimenticare il giovane talento Joey Alexander e Chick Corea che propone un duo con Béla Fleck. Jazz che si rapporta con un genere senza tempo come il tango è invece quello proposto da Héctor Ulises Passarella e Roberto Passarella, Duo bandoneon. Il festival non smette di regalare sorprese. Ecco altri grandi nomi della musica come Sarah Jane Morris e il chitarrista Antonio Forcione, la grande vocalist Nada e i BartolomeyBittman, duo austriaco apprezzato in importanti tour internazionali, che stravolge le regole della classica per aprirla alle influenze rock, jazz e folk. La gioia in musica torna anche con i Federspiel, brass band piena di ispirazione e ironia che vede sette musicisti del conservatorio di Vienna rivisitare in modo “rivoluzionario” le migliori tradizioni folk del nostro continente.

 

Completano il programma due concerti che diventano percorsi di scoperta e di riflessione: “Bella ciao”, un vero e proprio viaggio negli ultimi cinquant'anni della musica italiana e “Credo”, un importante progetto dell'Orchestra di Piazza Vittorio che affronta il tema della religiosità in una prospettiva multiculturale. Si ricorda che tutti i concerti avranno inizio alle ore 13, con l’eccezione delle albe (ore 6) e degli eventi in fondo valle, secondo gli orari indicati qui (http://www.isuonidelledolomiti.it/IT/programma-2017/). Il trekking sarà a pagamento (euro 360) e a numero chiuso. Sarà possibile effettuare le prenotazioni solo a partire dall'8 maggio allo 0465 447501.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato