Contenuto sponsorizzato

Il Circuito Danza fa tappa al Teatro Comunale di Pergine con ''Il Barbiere di Siviglia. Balletto d’azione''

Monica Casadei e la Compagnia Artemis Danza portano in scena uno dei titoli più conosciuti di Gioacchino Rossini in occasione dei 150 anni dalla sua morte

Foto di Luigi Angelucci
Pubblicato il - 05 dicembre 2022 - 13:42

PERGINE VALSUGANA. Prosegue il Circuito Danza del Trentino-Alto Adige organizzato dal Centro servizi culturali S. Chiara di Trento. Mercoledì 7 dicembre sul palco del Teatro Comunale di Pergine (ore 20.45) approderà la Compagnia Artemis Danza con Il Barbiere di Siviglia. Balletto d’azione, una creazione di Monica Casadei che affronta uno dei titoli più celebri di Gioacchino Rossini (Qui info).

 

In occasione dei centocinquant’anni dalla morte del maestro pesarese, Monica Casadei con la Compagnia Artemis Danza affronta uno dei suoi titoli più conosciuti, “Il Barbiere di Siviglia”, con un’interpretazione coreografica che ha debuttato a Pesaro, nello storico Teatro Rossini.

 

Uno spettacolo che Monica Casadei ha immaginato come un avveniristico “balletto d’azione” e che, come di consueto, coinvolge in una contaminazione di linguaggi tutto il corpo creativo di Artemis, che si arricchisce dei costumi realizzati dall’artista visiva Daniela Usai e delle elaborazioni musicali del compositore Luca Vianini, che si confronta con Rossini.

 

Ma chi è davvero Figaro? Nella lettura di Monica Casadei Figaro è il prototipo dell’uomo di successo nel mondo di oggi. L’eroe rossiniano diventa l’emblema di chi riesce a soddisfare con efficacia, vivacità e savoir faire le aspettative di una società che impone ogni giorno di raggiungere i propri obiettivi ottimizzando tempi ed energie.

 

Sul piano coreografico, il personaggio di Figaro si moltiplica nei corpi dell’intera compagnia dove, senza distinzioni di gender, gli interpreti agiscono con la determinazione, l’energia e il rigore di una squadra speciale: tonici, grintosi e iper-concentrati, la loro danza manipola il tempo e lo spazio senza tregua, tesse e scioglie in continuazione una rete infinita di cambi di direzioni, incroci di traiettorie e intarsi di movimenti. Quasi seguissero le rotte di affollatissime e rumorose highways, i danzatori si districano con lucidità ed energia marziale, ingranaggi sapienti del folle meccanismo del vivere sociale.

 

Il risultato in scena è una performance d’azione, caratterizzata da un’atmosfera sospesa tra un passato-ombra e un presente lampeggiante e frenetico: l’immagine irraggiungibile di un uomo perfetto appare e scompare sotto gli occhi del pubblico per moltiplicarsi nei danzatori e nei loro virtuosismi tecnici.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
31 gennaio - 13:42
L'ex assessore Zeni: "La grande credibilità di questa terra e delle sue organizzazioni è stata consumata [...]
Cronaca
31 gennaio - 11:57
L'indagine è il secondo filone di quello che negli scorsi anni aveva già portato a fermare 18 persone sempre in Val di Fassa e in Val di Fiemme. [...]
Politica
30 gennaio - 20:52
Attesa entro fine febbraio l'approvazione del progetto in Giunta provinciale. Le risorse previste ammontano a 60 milioni. Il presidente Fugatti: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato