Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, su 28mila lavoratori contagiati il 73% professionisti di ospedali, case di cura e case di riposo (il 71% donne ma i deceduti sono all'80% uomini)

I dati dell'Inail confermano che in Provincia di Trento il grosso dei contagi si è sviluppato tra i residenti delle località turistiche e tra i pazienti delle Rsa. Relativamente pochi i casi sul posto di lavoro (il 3% del totale nazionale dato, questa volta, non lontano dal vicino Alto Adige). Sono 98 le denunce di infortunio con esito mortale a seguito di Covid-19(l'80% dei quali ha riguardato uomini)

Di L.P. - 01 maggio 2020 - 16:14

TRENTO. Che le linee di sviluppo del contagio in Trentino fossero legate soprattutto alle case di riposo (che l'assessora alla sanità avrebbe voluto tenere aperte alle visite dei familiari anche dopo la chiusura imposta dal Governo nazionale) e al turismo che nel fatidico weekend del 6-9 marzo (con scuole chiuse il 5 da Conte vista la gravità della situazione) è stato invitato in Trentino dallo stesso presidente della provincia e dall'assessore competente era cosa nota.

 

Oggi l'Inail conferma indirettamente quei dati spiegando che a fronte di 28.381 contagi da coronavirus avvenuti in Italia sui luoghi di lavoro la provincia di Trento (purtroppo ai primi posti nel Paese per diffusione del contagio per residente QUI ARTICOLO) ''pesa solo'' il 3% in questa classifica. Un dato comunque importante ma non troppo distante dal territorio ''gemello'' della provincia di Bolzano (che è al 2,1% mentre per decessi e contagi è quasi a un livello dimezzato rispetto al Trentino).

 


 

L'Inail, infatti, ha elaborato uno studio sull'incidenza del Covid-19 nei luoghi di lavoro. ''Sono più di 28mila i contagi sul lavoro da nuovo Coronavirus denunciati all’Inail tra la fine di febbraio e lo scorso 21 aprile - si legge nello studio -. Il 45,7% riguarda la categoria dei “tecnici della salute”, che comprende infermieri e fisioterapisti, seguita da quella degli operatori socio-sanitari (18,9%), dei medici (14,2%), degli operatori socio-assistenziali (6,2%) e del personale non qualificato nei servizi sanitari e di istruzione (4,6%)''.

 

 


 

Il che dimostra anche l'efficacia delle azioni intraprese dal Governo a livello nazionale per quanto riguarda il lockdown visto che i contagi avvenuti sul mondo del lavoro sono concentrati nel settore Sanità e assistenza sociale (quindi la prima linea che ha combattuto in questa emergenza). ''Prendendo in considerazione le diverse attività produttive - scrive l'Inail - il settore della Sanità e assistenza sociale, in cui rientrano ospedali, case di cura e case di riposo, registra il 72,8% dei casi di contagio sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail, mentre a livello territoriale quasi otto denunce su 10 sono concentrate nelle regioni dell’Italia settentrionale: il 52,8% nel Nord-Ovest (35,1% in Lombardia) e il 26,0% nel Nord-Est (10,1% in Emilia Romagna). Il resto dei casi è distribuito tra Centro (12,7%), Sud (6,0%) e Isole (2,5%)''.

 

Il report elaborato dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto, evidenzia anche che sono state 98 denunce di infortunio con esito mortale a seguito di Covid-19 pervenute all’Inail (circa quattro casi su 10 decessi denunciati), relative a 52 decessi avvenuti in marzo e 46 in aprile.
 


''Il 71,1% dei contagiati sul lavoro sono donne e il 28,9% uomini - prosegue lo studio - con un’età media di poco superiore ai 46 anni (46 per le donne, 47 per gli uomini). Tra gli infermieri e gli altri tecnici della salute, in particolare, più di tre denunce su quattro sono relative a lavoratrici. Il 12,6% dei casi riguarda invece lavoratori stranieri, tra i quali la percentuale delle donne è pari all’80%. Concentrando l’attenzione sui 98 casi mortali denunciati, il rapporto tra i generi si inverte. I decessi dei lavoratori, infatti, sono stati 78, quelli delle lavoratrici 20, con un’età media pari a 58 anni sia per gli uomini che per le donne''.

 


Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
21 aprile - 13:23
Accompagnati da Fulvio Flammini del sindacato Sbm, i giovani driver – avanguardia di un'ottantina di autisti - hanno tratteggiato ai consiglieri [...]
Cronaca
21 aprile - 11:30
Derek Chauvin, l'ex poliziotto che il 25 maggio dello scorso anno a Minneapolis ha ucciso George Floyd rimanendo con il ginocchio premuto sul [...]
Ambiente
20 aprile - 11:10
Si sono incamminati lungo la Karlspromenade il 17 aprile con i sacchi di spazzatura alla mano, raccogliendo 130 chili di rifiuti in una giornata di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato