Contenuto sponsorizzato

Borsa: avvio debole per l'Europa, Milano parte male e poi azzera perdite (RCO)

Economia flash
Pubblicato il - 07 novembre 2022 - 09:23

Svetta Tim (+4%) nell'attesa incontro governo-azionisti (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 07 nov - Avvio debole per le Borse europee, dopo la corsa di venerdì scorso. Sul fronte internazionale sale l’attesa per il risultato delle elezioni americane di metà mandato che si terranno domani. Negli States, inoltre, giovedì verrà svelato l’importante dato sull’inflazione. I riflettori rimangono inoltre puntati sull’Ucraina, con la situazione fuori controllo a Kiev per il blackout dell'energia elettrica. Il sindaco della capitale ha annunciato anche la possibilità di un’evacuazione di massa. Sulle prime battute Francoforte cede lo 0,27%, Parigi lo 0,6%, Amsterdam lo 0,34% e Madrid lo 0,39%. A Milano il Ftse Mib, dopo un avvio in calo, si è portato sulla parità, mentre lo spread è pari a 216 punti e il rendimento dei Btp a dieci anni al 4,45%. A Piazza Affari perdono oltre il 3% le Unicredit, dopo le indiscrezioni riportate dal Financial Times secondo le quali la Banca centrale europea sarebbe critica sulla politica di distribuzione dei dividendi della banca. Pirelli cede il 2,7%, dopo la volata di venerdì. E' invece poco mossa Generali (-0,16%), anche se la compagnia ha annunciato di avere siglato in Portogallo un accordo di distribuzione a lungo termine con Ctt Group, entrandone nel capitale con l'8,7%. Svetta Tim (+4%), con il mercato che attende un incontro tra governo e azionisti. Fuori dal paniere principale salgono dell'1,4% le Banco Desio dopo l'accordo con Worldline Italia. Webuild segna +0,2% nel giorno dell'annuncio del contratto in consorzio da 291 milioni di euro di valore complessivo firmato in Romania. Sul mercato dei cambi, l'euro è abbastanza stabile: vale 0,9946 dollari (venerdì in chiusura a 0,9912 dollari). E’ inoltre scambiato a 146,56 yen (145,858), mentre il dollaro/yen si attesta a 147,35(147,152). Il petrolio è debole: il wti di dicembre vale 91,38 dollari al barile (-1,3%). Infine il gas perde terreno: il future di dicembre è scambiato a 106,7 euro al megawattora, in ribasso del 7%. emi-

(RADIOCOR) 07-11-22 09:23:26 (0186)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Economia flash
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
29 gennaio - 05:01
Il punto sulle Olimpiadi in val di Fiemme. L'assessore Failoni: "I bandi entro l'estate per avere tutto il 2024 per completare i lavori e farsi [...]
Cronaca
29 gennaio - 08:04
L'appello condiviso dall'assessore: " “Cari bambini, avete proprio ragione. Avete il diritto voi, i vostri genitori, nonni e tutti coloro che [...]
Cronaca
29 gennaio - 07:14
Il drammatico incidente è avvenuto in tarda serata, nulla da fare per Sergio Bresolin di 72 anni che è morto nel violento impatto. Sul posto i [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato