Contenuto sponsorizzato

Borsa: Europa in timido rialzo a meta' giornata, +0,2% Milano

Economia flash
Pubblicato il - 31 ottobre 2022 - 13:03

Bene Unicredit, Campari e St, in retromarcia Banca Generali (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 31 ott - Borse europee in timido rialzo a metà giornata, dopo aver cambiato più volte la direzione di marcia. Il Ponte di Ognissanti e l’attesa per le decisioni di politica monetaria che mercoledì annuncerà la Federal Reserve, incoraggiano un atteggiamento cauto e operazioni di piccolo cabotaggio. Intanto i future americani preannunciano un avvio di Wall Street in lieve calo, dopo la corsa registrata dagli indici venerdì scorso e mentre la borsa di Oltreoceano si appresta a chiudere il migliore ottobre di sempre. A metà giornata Francoforte guadagna lo 0,22%, Amsterdam lo 0,21%, Londra lo 0,14%, mentre Madrid oscilla sulla parità. E' però debole Parigi, che perde lo 0,2%. A Milano il Ftse Mib guadagna lo 0,2%. Lo spread peggiora a 209 punti e il rendimento dei Btp a dieci anni sale al 4,21%. A Piazza Affari sono ben impostate le banche, con Unicredit che svetta con un rialzo di oltre il 2%, dopo la revisione al rialzo del target 2022 sul margine di interesse. Revisione dovuta alle decisioni della Bce su l’Ltro. Dopo la frenata della scorsa settimana, rialzano la testa le St (+1,7%), in scia al buon andamento dei titoli tech americani di venerdì, quando ha fatto particolarmente bene Apple, uno di principali clienti della società. Il mercato promuove anche l’acquisizione annunciata da Campari (+2,15%) del 70% di Wilderness Trail Distillery , per 420 milioni di dollari. Banca Generali, invece, perde il 2,7% venendo meno la speculazione su una sua imminente cessione per finanziare l'acquisizione di Guggheneim. Secondo indiscrezioni il cda del Leone di Trieste sarebbe più freddo nel portare avanti l'operazione. Sul mercato valutario, l’euro vale 0,9929 dollari (0,9940 dollari (venerdì). La divisa è inoltre scambiata a 147,59 yen (146,68), mentre il dollaro-yen si attesta a 148,66 (147,5). Il petrolio è in calo: il wti contratto di dicembre si attesta a 86,39 dollari al barile in calo dell’1,7%. Infine il gas va giù con convinzione: il future di dicembre si attesta a 127,280 euro al MWH, in calo dell’8,6%. emi-

(RADIOCOR) 31-10-22 13:03:13 (0354)NEWS,ENE 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
15 giugno - 20:02
Non solo neve ma anche una fitta coltre di nebbia e due escursionisti hanno ben pensato di avventurarsi a quota 2.601 in pantaloncini corti e [...]
altra montagna
15 giugno - 18:00
Piccola realtà montana situata nel cuore del Trentino, l'azienda Val di Fiemme Outdoor è stata fondata da Aldo e Federica con l'obiettivo di [...]
Politica
15 giugno - 17:36
Il partito di Carlo Calenda è reduce da un flop a livello nazionale per le europee ma in Trentino il risultato è stato migliore con il supporto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato