Contenuto sponsorizzato

Borsa: Europa sale tra apertura Cina su Covid e parole Powell, +0,5% Milano

Economia flash
Pubblicato il - 01 dicembre 2022 - 09:25

St guida Ftse Mib, giù oil e banche. Gas +9% ad Amsterdam (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 01 dic - Il rallentamento della stretta Fed sui tassi di interesse, annunciata dal presidente Powell, e l'apertura di Pechino a misure anti-Covid meno rigide spingono le Borse europee che già vengono da un mese di novembre particolarmente brillante (+9,6% Eurostoxx50, +8,6% Piazza Affari): in avvio di seduta Milano segna +0,5%, Amsterdam è la migliore(+1,2%), Francoforte segna +0,8%, Parigi +0,4%. Più lenta Londra(+0,3%). Il passo del rialzo dei tassi d'interesse potrebbe rallentare gia' alla prossima riunione della Fed prevista a dicembre, ha detto Powell, parlando a un evento del Brookings Institution. Il mercato assegna una probabilità vicina all'80% a un nuovo rialzo dei tassi limitato a 50 punti base da parte della Fed nella riunione di dicembre. In Cina il vice premier Sun Chunlan ha affermato che gli sforzi contro il virus stanno entrando in una nuova fase grazie all'indebolimento della variante Omicron e al maggior numero di vaccinazioni effettuate aprendo alla possibilità di un isolamento in casa dei pazienti. Positiva la risposta dei listini asiatici: +0,9% la chiusura di Tokyo e +0,45% quella di Shanghai, mentre Hong Kong segna +0,5%. Sul fronte macroeconomico focus sui dati americani del pomeriggio con il deflatore Pce di ottobre, misura rilevante per l'inflazione, l'Ism manifatturiero e le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione.A Piazza Affari giù petroliferi (-2,6% Tenaris, -1,6% Eni secondo i rumors interessata a Neptune Energy) e banche (-2,1% Banco Bpm, -1,2% Unicredit e Bper). Spicca invece il rialzo di St (+5,1%) insieme ad Amplifon (+3%). Moncler (+2%) sfrutta la scommessa sulla ripresa dell'economia cinese mentre Tim (+2,5%) torna a salire dopo il tonfo di ieri innescato dalla posizione di alcuni rappresentanti del governo che hanno escluso, almeno al momento, il progetto di un'opa totalitaria per avviare la riorganizzazione dei business del gruppo tlc. Sale del 5% Juventus: l'azionista di riferimento Exor ha escluso la necessità di un aumento di capitale per rafforzare il club nella bufera per la contabilizzazione di accordi con i giocatori sui compensi e per le plusvalenze nelle compravendite. Sul mercato valutario, l'euro torna sopra 1,04 dopo le parole di Powell e tratta a 1,04189 dollari (da 1,0311). Euro/yen a 142,20 (da 143,76). Dollaro/yen a 136,49 (da 139,41). Petrolio in calo di mezzo punto percentuale: il Brent febbraio è scambiato a 86,45 dollari al barile e il Wti gennaio a 80,08 dollari al barile. Balzo del 9% del gas naturale ad Amsterdam a 160 euro al megawattora. Fon

(RADIOCOR) 01-12-22 09:25:53 (0189)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Sport
13 giugno - 19:42
"Non ho avuto un momento di svolta. Per me l'atleta "forte" è quello che vince i Mondiali o le Olimpiadi. In quel caso sì, chi vince può dire di [...]
Ricerca e università
13 giugno - 18:44
Secondo il rapporto 2024 di AlmaLaurea, sette studenti su dieci si laureano in corso e nove su dieci si dichiarano soddisfatti [...]
Cronaca
13 giugno - 17:53
Piazza Dante replica ai dubbi di Lav, Lndc Animal Protection e Wwf Italia, che hanno denunciato in mattinata come la Provincia di Trento avesse [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato