Contenuto sponsorizzato

Russia: i 27 vicini a un accordo sul price cap al petrolio russo, si aspetta decisione Polonia

Economia flash
Pubblicato il - 01 dicembre 2022 - 18:48

Divieto servizi trasporto oltre 60 dollari il barile (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Bruxelles, 1 dic - I 27 governi Ue stanno per definire l’accordo per imporre un “price cap” al prezzo del petrolio russo che viene venduto ai paesi terzi, che dovrebbe essere fissato a 60 dollari al barile. Si tratta di 5 dollari meno della proposta iniziale sul tavolo. Da ore si aspetta che da Varsavia giunga un segnale di via libera: la Polonia infatti ha guidato un gruppo di paesi (i Baltici) che hanno insistito fino all’ultimo per un “cap” molto basso allo scopo di aumentare il più possibile il danno per le entrate della Russia provenienti dalla vendita del greggio. Il meccanismo prevede il divieto di servizi di trasporto marittimo (merci, assicurazioni) se il carico viene venduto a un valore superiore al “tetto”. Si prevede che il “cap” sia verificato regolarmente ogni due mesi e che il tetto modificato dovrà essere inferiore almeno del 5% rispetto al prezzo medio di mercato. La limitatezza del danno per le entrate russe è giustificata, questa la scelta Ue, dalla necessità di evitare penuria di greggio sul mercato del petrolio. Aps

(RADIOCOR) 01-12-22 18:48:08 (0605)ENE,EURO 3 NNNN

Economia flash
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 marzo - 21:42
Sono state pubblicate le prime immagini di Chico Forti dopo la notizia della firma dell'iter autorizzativo di trasferimento dagli Stati Uniti [...]
Politica
04 marzo - 18:56
La parlamentare trentina del Partito democratico Sara Ferrari fa parte della delegazione che si trova in Egitto, sul confine con Gaza per [...]
altra montagna
04 marzo - 19:00
Il risveglio a Ostana ha regalato una vista mozzafiato sul Monviso, coperto di neve e avvolto da una incantevole nube lenticolare
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato