Contenuto sponsorizzato

Bce: Panetta, serve mercato capitali integrato, primo passo e' titolo sovrano Ue

Economia flash
Pubblicato il - 30 agosto 2023 - 11:09

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 30 ago - "Le tensioni geopolitiche e le sfide globali emerse negli anni recenti – prime tra tutte la transizione digitale e il cambiamento climatico – rendono necessario rafforzare la capacità dell’economia europea di fronteggiare shock dirompenti e di investire sul futuro. Questi obiettivi sono raggiungibili unendo le forze e lavorando insieme a livello europeo. In un contesto globale sempre più frammentato, un’economia europea integrata e coesa al suo interno potrà ottenere risultati ambiziosi". E' quanto scrive Fabio Panetta, membro del consiglio direttivo Bce, in un editoriale pubblicato sul Politico in cui sottolinea come "un cardine di questa strategia è la creazione di un mercato dei capitali integrato a livello europeo, un progetto varato dalla Commissione europea nel 2015 e noto come Unione dei mercati dei capitali". Tuttavia, sottolinea Panetta, vi sono due punti critici nel cammino verso una vera e propria Unione dei mercati dei capitali. "Il primo è l’assenza di un titolo sovrano privo di rischio emesso su base stabile dall’Ue. Storicamente, i mercati dei capitali più avanzati si sono sviluppati attorno a un titolo sovrano. Negli Stati Uniti, ad esempio, il mercato dei capitali si è formato in parallelo con la crescita del mercato dei titoli pubblici emessi dal governo federale". Il secondo punto debole è la mancanza di un’unione bancaria completa, che costringe le banche europee a operare in uno o pochi mercati nazionali."Le banche - sottolinea Panetta - rivestono un’importanza cruciale nel funzionamento di tutti i principali mercati dei capitali. Esse operano – di norma con un ruolo di primo piano – in importanti segmenti come la gestione del risparmio, la sottoscrizione e il classamento di titoli obbligazionari, le operazioni di quotazione in borsa e la consulenza finanziaria. Svolgono ovunque un ruolo attivo nei mercati dei titoli sia azionari sia a reddito fisso, spesso fornendo servizi di market-making". È difficile dunque "immaginare una vera e propria Umc senza che i principali attori di mercato – in primo luogo le banche – possano operare liberamente nell’intero mercato europeo. Il panorama globale sta mutando rapidamente, e l’Europa deve porsi all’avanguardia del cambiamento. Per riuscirci, ha bisogno di una vera e propria unione dei mercati dei capitali".Cop

(RADIOCOR) 30-08-23 11:09:05 (0255)EURO 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
25 luglio - 17:34
Al centro dell’appello, lanciato da Luca Niccolai, la sospensione degli abbattimenti degli orsi in Trentino, sempre più protagonisti di [...]
Cronaca
25 luglio - 19:24
Il fatto è successo oggi pomeriggio a Ponte di Legno. Il giovane non ha perso la calma ed è rientrato a casa dove lo hanno raggiunto i [...]
Cronaca
25 luglio - 19:07
Le operazioni di ricerca alla spiaggia Sabbioni e Du Lac si sono concluse, fortunatamente, con il lieto fine: la minorenne, dopo l'allarme lanciato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato