Contenuto sponsorizzato

Borsa: calo manifattura frena l'Europa, Milano si salva con l'auto

Economia flash
Pubblicato il - 24 luglio 2023 - 17:39

Ftse Mib a +0,2% ma pesa “effetto cedola” per -0,38% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 24 lug - Il calo della manifattura europea frena i listini del Vecchio Continente che, pur migliorando sul finale di seduta, vedono nella frenata della locomotiva tedesca il segnale di una possibile recessione più estesa. La delusione per gli indici Pmi, in realtà, potrebbe indurre la Bce ad allentare la sua stretta monetaria, anche se i mercati danno già per scontati ulteriori incrementi dei tassi da 25 punti da parte di Fed (mercoledì) e Bce (giovedì), nella speranza che il ciclo rialzista stia per terminare (come dimostra il rally del Dj a Wall Street). A peggiorare il clima c’è poi l’esito delle elezioni spagnole, che apre scenari incerti sul futuro governo di Madrid.In questo clima, a salvare il Ftse Mib a Milano è il settore auto, con l’indice che chiude poco sopra la parità (+0,2%) al netto dell'effetto legato allo stacco cedole, tra gli altri di Enel e Pirelli (che pesa per circa lo 0,38%). Questo però non impedisce al produttore di pneumatici di piazzarsi tra i titoli in testa a Piazza Affari con un guadagno dell'1,7% (al netto del dividendo) approfittando delle indicazioni positive arrivate da Michelin e Nokian. Sul podio anche Hera (+1,9%) e Stellantis (+1,6%) che ha siglato l'accordo con Samsung per la costruzione di una nuova gigafactory negli Usa per la produzione di batterie. +1,7% per Saipem. In fondo realizzi su Recordati (-0,6%) dopo la corsa di venerdì scorso legata all'accordo con Gsk. Deboli anche Inwit (-0,6%) e Banca Generali (-0,5%).Sul mercato dei cambi, l'euro scivola sotto quota 1,11 dollari per la prima volta da due settimane e passa di mano a 1,1077 dollari (da 1,1122 venerdì in chiusura). La moneta unica vale anche 156,49 yen (da 157,51), mentre il rapporto dollaro/yen è a 141,27 (da 141,65). Sul fronte dell'energia, in rialzo il gas a 30,5 euro al MWh (+8%) così come il petrolio: il contratto consegna settembre sul Brent sale dell’1,7% a 82,4 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Wti a 78,6 dollari (+1,9 per cento). Enr-

(RADIOCOR) 24-07-23 17:39:20 (0537)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 luglio - 11:32
A comunicarlo, in una nota ufficiale, la Provincia di Belluno. Secondo le prime analisi degli esperti dovrebbe essere un maschio adulto 
Cronaca
22 luglio - 11:51
L'uomo aveva 46 anni ed è morto dopo 4 giorni in ospedale. L'incidente è avvenuto il 15 e subito si era pensato a un malore
Cronaca
22 luglio - 11:37
Leonardi aveva detto 'addio' al suo Potzmauer nel 2021 ma fra le mura della struttura in quota (e non solo) il suo ricordo resterà per sempre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato