Contenuto sponsorizzato

Borsa: Europa allunga serie positiva con occhi su inflazione Usa, Milano (+0,8%)

Economia flash
Pubblicato il - 12 ottobre 2023 - 09:23

Mps +1,2%, bene anche Tenaris. Petrolio in lieve rialzo (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 12 ott - Reduci da una prima parte di settimana nel complesso positiva, le Borse europee iniziano la seduta con il piede giusto, sostenute da titoli bancari, utilities e automotive. Milano segna +0,82%, Parigi +0,53%, Francoforte +0,46%, Londra +0,48%, Madrid +0,22% e Amsterdam +0,69%. L'attenzione è tutta rivolta verso gli Stati Uniti: all'indomani dei verbali della Federal Reserve, che hanno mostrato un fronte non compatto sulla traiettoria dei rialzi dei tassi, a tenere banco saranno le notizie sul fronte dell'occupazione, con il dato sulle richieste di sussidi, e soprattutto quelle sull'inflazione, con i numeri sui prezzi al consumo. Saranno cruciali per avere indicazioni sulla tenuta dell'economia, il cui futuro, secondo la Banca centrale americana, "è altamente incerto". Anche in Europa la strategia monetaria è al centro del dibattito, motivo per cui si guarderà oggi con particolare attenzione ai verbali dell'ultima riunione della Bce, quella di settembre. Sullo sfondo restano i timori per lo sviluppo del conflitto israelo-palestinese e per le possibili ripercussioni su una congiuntura economica già fragile, con l’Italia in particolare sorvegliata speciale sui conti pubblici. Per quanto riguarda i titoli a Piazza Affari, continua a correre Mps (+1,9% nelle prime battute, poi +1,2%, dopo il +5,7% della vigilia): le azioni beneficiano del fatto che la Cassazione ha confermato la sentenza della Corte di Appello nel caso Vigni-Mussari dichiarando inammissibile il ricorso contro le assoluzioni. Tra le migliori Tenaris (+2,1%), dopo che Intermonte ha alzato l'obiettivo di prezzo da 15 a 16 euro per azione, ma anche Interpump (+1,23%) e, in un comparto automotive europeo sugli scudi, Stellantis (+1,2%) e Ferrari (+1,27%). In un Ftse Mib tutto in positivo, il fanalino di coda è Iveco (-0,9%), unico titolo in rosso. Sul mercato valutario l'euro resta stabile sul dollaro a 1,063 (1,0608 ieri in chiusura). Il cambio euro/yen è a 158,54 (da 157,68), mentre il cross dollaro/yen è a 149,09 (da 148,64). Gira in positivo il petrolio, dopo i ribassi precedenti con il Brent dicembre a 85,02 dollari al barile (+0,34%) e il Wti novembre a 83,64 dollari (+0,18%). In rialzo i prezzi del gas scambiati ad Amsterdam che, dopo avere segnato una prima posizione a 46 euro al megawattora, crescono del 2% a 47,025 euro. Infine, lo spread apre in lieve calo a 193 punti, uno meno della vigilia, con il rendimento al 4,62%. Ars

(RADIOCOR) 12-10-23 09:23:50 (0211)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 maggio - 21:00
I numerosi avventori, quelli che hanno ormai piantato le tende (è proprio il caso di dirlo: sono ben 11 attualmente) nel giardino dell'università [...]
Montagna
25 maggio - 20:30
Il Comune di Cavalese ha approvato il posizionamento di una quindicina di termocamere lungo la strada di fondovalle. Il sindaco Sergio Finato: "In [...]
Montagna
25 maggio - 18:46
La notizia del rinvenimento (avvenuto ad aprile) di un lupo morto, presumibilmente ucciso da un colpo di fucile, corre veloce fra le contrade della [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato