Contenuto sponsorizzato

Borsa: Europa aspetta con fiducia l'inflazione Usa, Milano chiude a +0,72%

Economia flash
Pubblicato il - 11 gennaio 2023 - 17:42

Spread BTp/bund in calo a 186 punti base. Ancora giu' il gas (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 11 gen - Chiusura positiva per le Borse europee che dopo la battuta d’arresto della vigilia riprendono la strada dei rialzi imboccata a inizio anno. A Piazza Affari il Ftse Mib ha guadagnato lo 0,72%, quando a Parigi il Cac40 è salito dello 0,8% e a Francoforte il Dax40 dell'1,17%. L’attenzione degli investitori resta rivolta all’inflazione Usa (il dato di dicembre sarà pubblicato domani) e alle mosse delle banche centrali. Per ora, la Bce non ha anticipato cambi di rotta e la Federal Reserve appare determinata a proseguire sulla via di una strategia aggressiva sui tassi, anche se questo dovesse implicare decisioni difficili e impopolari da un punto di vista politico. Attenzione anche all'inizio della stagione delle trimestrali d'Oltreoceano che partirà venerdì. Intanto, lo spread tra Btp e bund è in calo a 186 punti base: a contribuire alla discesa anche la mossa del partito socialdemocratico tedesco che si schiera a favore di strumenti finanziari aggiuntivi europei per sostenere gli stati a fronteggiare il crescente interventismo americano a suon di sussidi per le tecnologie verdi. Quanto riportato dall’agenzia di stampa Bloomberg sulla base di un documento Spd rifletterebbe anche l'opinione del cancelliere tedesco Olaf Scholz. Tra I titoli, a Piazza Affari si sono messi in evidenza i titoli del settore utility guidati da Hera (+5,48%) e hanno registrato buoni progressi le azioni delle società che ieri erano state più penalizzate dalle vendite come Campari (+2,11%) e Moncler (+2,39%). Segno opposto per Amplifon (-4,25%) e Saipem (-4,09%) in controtendenza rispetto all’andamento degli altri titoli del settore e del prezzo del petrolio. Il contratto consegna marzo sul Brent, infatti, sale del 2,1% a 81,78 dollari al barile e quello scadenza Febbraio sul Wti del 2,08% a 76,68 dollari al barile. In calo il prezzo del gas ad Amsterdam (-6,3% a 65,65 euro al megawattora) complice anche il clima mite in Europa. Sul mercato dei cambi, l'euro, che ieri aveva toccato il massimo da aprile 2022 a 1,0792 dollari, resta sopra 1,07 e passa di mano a 1,0754 dollari (1,0741 dollari in avvio e 1,069 euro ieri in chiusura). La moneta unica vale anche 142,467 yen (142,284 questa mattina e 141,35 alla vigilia). Il cambio dollaro/yen è a 132,482 (132,423 in avvio). Fla-

(RADIOCOR) 11-01-23 17:42:18 (0501)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
altra montagna
17 giugno - 19:00
L’infelice affermazione di Paolo Roccatagliata, consigliere di Municipio 2 di Fratelli d'Italia a Milano, è figlia di un [...]
Cronaca
18 giugno - 11:33
Fortunatamente, nessuna conseguenza per le 57 persone a bordo
Montagna
18 giugno - 08:50
Il racconto dei soccorritori: "Ogni due settimane saliamo al bivacco Günther Messner, sotto la Gran Vedretta, per pulirlo. Così chi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato