Contenuto sponsorizzato

Borsa: lusso frena l'Europa in attesa della Fed, Milano (+0,1%) tiene con banche

Economia flash
Pubblicato il - 26 luglio 2023 - 17:42

Ftse Mib tocca soglia 29mila punti, poi arretra (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 26 lug - La stagione delle trimestrali, che sta fornendo indicazioni contrastanti sullo stato di salute di alcuni settori come il lusso, fiacca l’andamento delle Borse europee, che chiudono sotto la parità una seduta già nervosa in partenza per l’attesa della Fed (con i mercati che danno per scontato un nuovo incremento dei tassi di 25 punti, aspettandosi il bis domani dalla Bce). Finisce così il rally di sei sedute consecutive in rialzo per i listini del Vecchio Continente. La peggiore, non a caso, è Parigi, capitale finanziaria del lusso, che cede l’1,4% a causa del tonfo di Lvmh (-5%), in scia ai conti, seguito da quello di Essilux (-2,1%).Piazza Affari invece resiste fino alla fine, pur in una giornata volatile, e chiude a +0,1% grazie alla tenuta dei bancari. Il Ftse Mib nel corso delle contrattazioni ha anche toccato la soglia dei 29mila punti, che non vedeva da inizio settembre 2008. L’indice principale, e il comparto del credito, sono stati trainati da UniCredit (il cui rialzo sul finale si è ridotto a +0,3% dopo aver toccato punte del +3%) dopo una semestrale record e la revisione al rialzo dei target 2023. Sul podio Bper (+3,9%) ed Mps (+3,8%) assieme a Stellantis (+2,7%) con conti sopra le previsioni. Sul fronte opposto finisce ko Campari (-3,1%) dopo una trimestrale in crescita con numeri leggermente al di sotto delle attese (ma il titolo da inizio anno ha corso del 30%). In attesa dei conti perdono quota Moncler (-1,7%) e Amplifon (-1,6%) che registra la novità dell’ingresso di EssilorLuxottica nel settore delle soluzioni acustiche che, secondo gli analisti, aumenterà la competitività del comparto.Sul fronte dei cambi, l’euro passa di mano a 1,1072 dollari (da 1,1048 ieri in chiusura) e 155,40 yen (155,828). Il cambio dollaro/yen è a 140,34 (141,02). In retromarcia il gas a quota 29,3 euro al MWh (-10%). Prudente, infine, il petrolio in attesa della Fed: il Wti con contratto di consegna a settembre scambia a 79,4 dollari al barile (-0,2%) e il Brent stesso mese a 83,5 dollari (-0,1 per cento). Enr-

(RADIOCOR) 26-07-23 17:42:46 (0642)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Sport
24 luglio - 17:32
Il fuoriclasse di Sesto aveva posticipato la partenza a causa di un attacco febbrile. Poi il tampone negativo, ma adesso è arrivata la [...]
Cronaca
24 luglio - 16:08
Il violento fenomeno si è verificato nelle ultime ore in particolare nel Veronese e nel Vicentino, causando gravi danni e ritardi alle vetture [...]
Montagna
24 luglio - 15:43
E' successo nella mattinata di oggi (24 luglio) nella zona di San Vito di Cadore, nel Bellunese, lungo la Ferrata Berti sulla Croda Marcora: la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato