Contenuto sponsorizzato

Wall Street: indici in calo (S&P -0,8%) con Tesla ko, petrolio -3,4% a 77,5$/b

Economia flash
Pubblicato il - 03 gennaio 2023 - 18:22

Per Apple -3,8%
(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 03 gen - Prosegue in calo la prima seduta dell'anno a Wall Street. Gli indici sono reduci dal primo anno negativo dopo tre consecutivi in rialzo, il peggiore dal 2008, anno della crisi finanziaria provocata dai mutui subprime. Le statistiche mostrano che il mercato azionario statunitense tende a rimbalzare durante l'anno successivo a un calo: lo S&P 500, in media, ha guadagnato finora il 15% nell'anno successivo a un calo maggiore dell'1%. Il 2023, però, si prospetta difficile almeno quanto il 2022, tra rialzi dei tassi d'interesse, paure di recessione, aumento dei contagi da Covid-19 e guerra in Ucraina. Kristalina Georgieva, la direttrice del Fondo monetario internazionale, ha avvertito che l'economia globale affronterà "un anno duro, più duro di quello che ci siamo lasciati alle spalle". Sull'azionario, il titolo di Tesla perde il 13,4%, è il peggiore sullo S&P 500 e fa registrare la valutazione più bassa dall'agosto 2020. A pesare sono i dati sulla produzione e sulle consegne nel quarto trimestre del 2022: 439.000 vetture sono state prodotte e 405.000 consegnate. Dati al di sotto delle stime di mercato, che avevano previsto 420.000 consegne, per un totale di 1,31 milioni nell'anno, con un +40% rispetto a un anno prima, anche in questo caso un dato sotto le stime. Si tratta pur sempre del nuovo record di Tesla (dopo le 936.000 del 2021), ma i dati restano distanti dagli obiettivi dell'amministratore delegato Elon Musk, che aveva messo l'obiettivo a un +50% di consegne rispetto al 2021. Il titolo di Tesla è reduce dal peggior mese (-36,7%), trimestre (-53,5%) e anno (-65%) della sua storia. Il titolo di Apple perde il 3,8% ed è il peggiore sul Dow Jones. Un calo che porta la capitalizzazione della società di Cupertino sotto i 2.000 miliardi di dollari per la prima volta dal marzo 2021; nel 2022, il titolo ha perso circa il 30%. Arrivati quasi a metà seduta, il Dow Jones scende di 179,35 punti (-0,54%), lo S&P 500 perde 30,27 punti (-0,79%), il Nasdaq Composite è in ribasso di 124,89 punti (-1,19%). Il petrolio Wti al Nymex perde il 3,40% a 77,53 dollari al barile, a causa delle preoccupazioni per la domanda cinese, visto l'aumento dei casi di Covid-19; nel 2022, ha guadagnato il 6,7%, finendo però l'anno molto distante dagli oltre 130 dollari al barile - ai massimi dal 2008 - toccati dopo l'invasione russa dell'Ucraina.

AAA-Pca

(RADIOCOR) 03-01-23 18:22:38 (0419)ENE 3 NNNN

Economia flash
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
06 febbraio - 15:57
Mentre negli scorsi giorni la Regione Lombardia lanciava l'allarme con un calo del 44% delle riserve idriche rispetto alla media degli ultimi 15 [...]
Cronaca
06 febbraio - 15:22
Oltre al soccorso alpino impegnato anche il corpo dei vigili del fuoco di Dro la cui fotoelettrica si è rivelata preziosa nell'illuminare a giorno [...]
Cronaca
06 febbraio - 12:05
Una vicenda drammatica, nei giorni scorsi l'aspetto giudiziario si è chiuso con il proscioglimento degli  imputati, un'infermiera e un medico [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato