Contenuto sponsorizzato

Argentina: battuta d'arresto in Parlamento per le riforme di Milei

Economia flash
Pubblicato il - 07 febbraio 2024 - 16:17

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 07 feb - Il presidente argentino Javier Milei ha subito una prima importante battuta d'arresto in Parlamento, dove per mancanza di un sostegno sufficiente, il suo pacchetto di riforme per la deregolamentazione del sistema economico è stato rinviato in commissione. Milei rimane tuttavia determinato ad attuare il suo programma. "Il nostro programma è stato votato dal 56% degli argentini e non siamo disposti a negoziarlo con coloro che hanno distrutto il Paese" ha affermato Milei su X aggiungendo che intende continuare il programma "con o senza l’appoggio dei politici". Da Israele, dove è arrivato ieri per un viaggio diplomatico che lo porterà anche in Vaticano e in Italia, Milei ha accusato "la casta" di aver ostacolato il cambiamento. Per il presidente "non esiste un piano B” di austerità per risanare la terza economia più grande dell’America Latina, strutturalmente indebitata e strangolata da un’inflazione del 211% (nel 2023). Il Fmi ha previsto una recessione del 2,8% nel 2024, sotto l’effetto delle prime misure di austerità, inclusa una svalutazione del 50% del peso.Cop

(RADIOCOR) 07-02-24 16:17:13 (0508) 3 NNNN

Economia flash
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
23 febbraio - 17:06
La Pat aveva aderito alla Rete Ready nel 2017 con l'assessora Sara Ferrari. Dall'elezione di Fugatti non è stata più portata avanti alcuna [...]
Cronaca
24 febbraio - 09:58
Sono in totale tre le persone rimaste ferite nel grave incidente avvenuto poco prima di mezzanotte a Roncadizza. Sul posto i vigili del fuoco, le [...]
Ambiente
24 febbraio - 05:01
Da un lato ci sono i fatti: il Tar ha annullato la decisione della Provincia di Bolzano di abbattere 4 lupi ribadendo che prima bisogna mettere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato