Contenuto sponsorizzato

Borsa: Europa chiude incolore, a Milano (-0,4%) nuovo exploit di Leonardo

Economia flash
Pubblicato il - 26 febbraio 2024 - 17:40

Mercato alla finestra in attesa per indice Pce Usa giovedì (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 26 feb - Chiudono prive di slancio le Borse europee la prima seduta di un’ottava che sarà ricca di indicazioni macroeconomiche a cui i mercati guardano con prudenza dopo i rialzi della scorsa settimana. In particolare l’attesa è per l'indice Pce dagli Usa, che sarà diffuso giovedì. Si tratta di una misura particolarmente attenzionata dalla Fed in ottica di decisioni di politica monetaria: le attese sono per un lieve rallentamento dopo l’ultimo rialzo a sorpresa dei prezzi alla produzione. Non scaldano i mercati le parole della numero uno della Bce Christine Lagarde al Parlamento europeo. Così il Ftse Mib di Milano termina le contrattazioni in flessione dello 0,44% a 32.557,81 punti.Tra i titoli a maggiore capitalizzazione a Piazza Affari, brilla Leonardo (+5,16%) dopo le parole di Mario Draghi sabato all'Ecofin, dove ha sottolineato la necessità di “azioni coraggiose se vogliamo finanziare i costi della doppia transizione e della difesa e mantenere i nostri modelli sociali e la coesione sociale”. Il titolo del colosso della difesa torna a correre dopo l’exploit di due settimane fa a seguito dell’annuncio della Nato che si aspetta che la maggior parte dei membri (per la precisione 18 su 31) raggiungerà l’obiettivo di spesa per la difesa, pari al 2% del Pil. Ancora in luce il comparto bancario, con Banco Bpm (+1,2%) che venerdì ha ottenuto l’upgrade sul titolo da parte degli analisti di BofA Merrill Lynch; chiudono in rialzo anche Bper (+3%) e Mediolanum (+0,69%). Realizzi su Mediobanca (-1%), con la speculazione su possibili operazioni sull'asse UniCredit-Generali. Buona performance anche per Iveco (+4,5%) e Diasorin (+3,2%). Pesante Moncler (-2,18%) dopo il riassetto della holding Double R. In rosso anche Recordati (-2,3%), Campari (-2,19%) e Prysmian (-2%). Sul fronte dei cambi, l'euro consolida le posizioni a 1,08479 dollari da 1,0818 venerdì in chiusura. La moneta unica si rafforza anche a 163,578 yen (162,73 venerdì), mentre il rapporto dollaro/yen è a 150,79 (da 150,41).In rialzo il prezzo del petrolio: il future aprile sul Wti sale dello 0,7% a 77 dollari al barile, mentre l'analoga consegna sul Brent guadagna lo 0,4% a 81,95 dollari. In crescita del 4,7% a 24 euro al megawattora il prezzo del gas naturale sulla piattaforma Ttf di Amsterdam. Bla-

(RADIOCOR) 26-02-24 17:40:44 (0547)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 aprile - 06:01
La bufera dopo il post (poi rimosso) del Consigliere comunale a Rovereto: "L'Iran dovrebbe radere al suolo Israele". Dal commento a mettere nel [...]
Cronaca
15 aprile - 20:37
Una missione umanitaria del Ministero della Difesa e della Marina Militare che si è avvalsa della collaborazione della Fondazione Rava per [...]
altra montagna
15 aprile - 13:55
Il 25 maggio a Jesolo si potranno indossare sci, scarponi e casco per scendere su una pista lunga oltre 30 metri e fatta interamente di plastica [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato