Contenuto sponsorizzato

Borsa: Europa positiva a meta' seduta, a Milano (+0,2%) svetta Fineco

Economia flash
Pubblicato il - 23 maggio 2024 - 12:59

Bene St con settore chip dopo conti Nvidia, soffre Mps (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 23 mag - Seduta all’insegna della volatilità per le borse europee che, a metà giornata, si muovono in territorio positivo dopo aver più volte cambiato direzione. Se da una parte l’entusiasmo per la trimestrale da record di Nvidia incoraggia gli acquisti, dall’altro pesano le preoccupazioni per il calo “deludente” dell’inflazione Usa e le prospettive su ulteriori aumenti dei tassi d’interesse, emerse dai verbali della Fed. In questo contesto, il Ftse Mib guadagna lo 0,25%. In rialzo anche il Cac di Parigi (+0,24%) e il Dax di Francoforte (+0,29%) che registrano le letture preliminari positive sui rispettivi pmi in mattinata. L’Aex di Amsterdam (+0,61%) corre con il comparto dei semiconduttori, mentre rimangono deboli il Ftse 100 di Londra (sulla parità) e l’Ibex di Madrid (-0,07%). Sul fronte macro, gli investitori studiano il dato sulla crescita dei salari nell’Eurozona (+4,7% annuo nel primo trimestre 2024, contro il +4,5% del periodo precedete), considerato un indicatore chiave per le valutazioni della Bce. Nel pomeriggio, i riflettori saranno puntati invece sul pmi manifatturiero e dei servizi negli Usa. Sull’azionario milanese guidano i rialzi Fineco (+2,57%) e Prysmian (+2,15%). Giornata brillante anche per St (+1,35%) in scia a Nvidia e al tech europeo (sottoindice di settore +1,26). Realizzi su Mps (-1,06%) con l'ipotesi di possibile nuovo collocamento da parte del Mef, mentre sul fondo del listino scivolano Saipem (-1,37%) e Diasorin (-1,33%). Fuori dal paniere principale, giù Webuild, (-8,13%) che dopo il collocamento di un bond da parte di Salini scambiabile con le sue azioni sconta un calo tecnico. Male anche Bioera (-6,33%) in attesa della decisione del giudice sulla richiesta della Procura per l'istanza di liquidazione giudiziale per la società. Sul valutario, l'euro si rafforza lievemente a 1,084 (1,083 alla vigilia) dollari e a 169,97 yen (169,61), mentre il cross dollaro/yen è a 156,70 (156,47). Inverte rotta il petrolio, con il Brent a 82,56 dollari al barile (+0,77%) e il Wti a 78,17 dollari (+0,77%). Torna a salire anche il gas naturale ad Amsterdam del 3,5% a 35,5 euro al MWh. Cog-

(RADIOCOR) 23-05-24 12:59:18 (0408)NEWS,ENE,PA,ASS 3 NNNN

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 giugno - 10:21
L'uomo faceva parte dell'associazione a delinquere con finalità di terrorismo Jweb che preparava estremisti disposti ad effettuare attentati in [...]
Cronaca
15 giugno - 06:01
Nei primi mesi del 2024 il livello di precipitazioni registrato in Trentino è stato da record in molte aree e per il Gruppo Dolomiti [...]
Montagna
15 giugno - 10:04
L'escursionista, rimasta gravemente ferita, è stata trasportata in elicottero all'ospedale di Coira. La polizia cantonale dei Grigioni ha aperto [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato