Contenuto sponsorizzato

Cade nel torrente e perde la vita, lutto nel Soccorso alpino. Addio a Andrea Dal Farra, il dramma davanti agli occhi della compagna

L'uomo era un operatore del Soccorso Alpino del Friuli Venezia Giulia assieme alla compagna che ieri si è subito precipitata nel torrente riportandolo a riva e praticandogli il massaggio cardiaco per cercare di rianimarlo. Tutto, purtroppo, è stato inutile

Di G.Fin - 19 aprile 2022 - 08:53

PORDENONE. Andrea Dal Farra, soccorritore del Soccorso alpino del Friuli Venezia Giulia, classe 1976, è morto ieri pomeriggio a Tramonti di Sopra, dopo essere caduto nel torrente Meduna all'inizio del lago di Redona. Un dramma avvenuto davanti agli occhi della compagna, anche lei del Soccorso Alpino.

 

Andrea Dal Farra era impegnato in un’escursione di carattere personale. L'incidente ha avuto luogo nel torrente Meduna, nella zona vicino alla confluenza con il Lago di Redona. L'uomo è caduto accidentalmente da un'altezza di tre metri in acqua, scivolando su uno dei sassi che si trovano nelle vicinanze della griglia del corso d'acqua e, purtroppo, per lui non c'è stato nulla da fare. Con lui c'era la compagna, anche lei del Soccorso Alpino, che si è subito precipitata nel torrente riportandolo a riva e praticandogli il massaggio cardiaco per cercare di rianimarlo. Tutto, purtroppo, è stato inutile.

 

Andrea era nato nel 1976 e risiedeva a Vaiont. Il Capo Stazione della stazione del Soccorso Alpino di Maniago lo conosceva bene e lo ricorda come un compagno di molte escursioni oltre che come un soccorritore ideale: “Era una persona molto precisa e meticolosa, puntuale e le sue qualità si riscontravano ogni qual volta c'era da essere operativi sul campo o nelle esercitazioni. Aveva tutte le caratteristiche che si richiedono ad un soccorritore, compresa la capacità di lavorare in squadra, con lui c'era sempre quell'affiatamento ideale, riconosciuto da tutti noi. Inoltre con la compagna formavano una coppia solidissima, essendo entrambi appartenenti allo stesso corpo, con lo stesso spirito di servizio e la stessa vocazione”.

 

Il presidente, la direzione nazionale e tutto il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico “abbracciano Claudia, la madre, il fratello, la famiglia, e gli amici e colleghi di Andrea. Ciao, Andrea

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
30 giugno - 18:52
A partire dal 2023 sindaci, vicesindaci e assessori si vedranno aumentare le indennità per una cifra che va dal 18% al 46%. Ossanna: “Riteniamo [...]
Politica
30 giugno - 19:49
Futura e Sinistra Italiana chiedono le dimissioni del consigliere Lorenzo Prati che in aula aveva detto: “È facile fare il finocchio con il coso [...]
Cronaca
30 giugno - 19:25
L'incidente è avvenuto nella zona di Vermiglio lungo una strada forestale. Il mezzo è precipitato per svariati metri finendo contro un albero: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato