Contenuto sponsorizzato
Dalla cadute ai malori in alta quota: interventi in serie per il soccorso alpino sulle montagne del Bellunese

Diversi gli interventi nella giornata di oggi per gli operatori del soccorso alpino e speleologico veneto sulle montagne bellunesi. I soccorritori hanno recuperato anche un 70enne che, sulla ferrata delle trincee, ha riportato la sospetta frattura di un femore

Di F.S. - 09 agosto 2022 - 18:39
Contenuto sponsorizzato

BELLUNO. Da una distorsione al ginocchio in parete fino al malore di una 23enne: interventi in serie nella giornata di oggi per il soccorso alpino sulle montagne del Bellunese. L'elicottero di Dolomiti emergency si è alzato questa mattina (9 agosto) per un intervento nella zona delle Cinque Torri dove, scalando una via breve nelle vicinanze della Torre inglese, un diciannovenne di Firenze aveva riportato una sospetta distorsione del ginocchio. Visto che non era possibile calarlo alla base della parete per il forte dolore, il giovane è stato raggiunto dal tecnico di elisoccorso sbarcato con un verricello di una ventina di metri, per poi essere recuperato allo stesso modo.

 

Il giovane, accompagnato a Fiames, è stato poi trasferito sull'ambulanza diretta a Cortina. Il soccorso alpino di Belluno è stato invece inviato in Nevegal, dove un 49enne di Cesiomaggiore si era probabilmente fratturato la caviglia scendendo all'altezza della Vallavia, dal nuovo sentiero che parte dalla Casera, per eseguire dei rilievi forestali con una collega. Una squadra è quindi arrivata dall'uomo, immobilizzando il piede e caricandolo in barella per poi trasportarlo 300 metri a spalla fino alla jeep e da lì alle Torri, dove attendeva l'ambulanza.

 

Da Cortina l'elicottero d'emergenza è stato poi dirottato al rifugio Lavaredo, dove una 23enne di nazionalità tedesca era stata colta da malore. Gli operatori, una volta sul posto, hanno valutato le condizioni della giovane, che è stata imbarcata e accompagnata per tutti gli accertamenti medici del caso all'ospedale di Pieve di Cadore. L'elicottero di Dolomiti emergency è poi di seguito decollato per la Ferrata delle Trincee dove, verso la metà del percorso, un 70enne di Bologna aveva riportato la probabile frattura del femore dopo aver messo male la gamba cercando di superare uno scalino. Sbarcati con un verricello di 30 metri, i soccorritori hanno prestato le prime cure all'uomo, che è stato poi imbarellato e issato a bordo.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 20:37
I lavoratori autonomi prediligono Fratelli d'Italia che pesca un 17% dal Movimento 5 stelle. Il terzo polo prende voti dal centrosinistra che a sua [...]
Politica
26 settembre - 20:14
Con l'elezione di Alessia Ambrosi, Sara Ferrari e Dieter Steger si completano i risultati per il Trentino Alto Adige alle politiche 2022 con i 13 [...]
Cronaca
26 settembre - 21:06
La tragedia è avvenuta nella zona della val di Non. Il 70enne stava tagliando legna quando ha accusato un malore e si è trascinato addosso il [...]
Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 set 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato