Contenuto sponsorizzato

Cade per decine di metri in un canalone, non ce l'ha fatta Giancarlo Botti: il 62enne è morto in ospedale a una settimana dall'incidente in quota

L'esperto escursionista, purtroppo, non ce l'ha fatta: è morto all'ospedale Papa Giovanni dove era ancora ricoverato da giorni in condizioni critiche

Di S.D.P. - 16 aprile 2024 - 17:32

BERGAMO. Era precipitato per circa 30 metri durante un'escursione in quota con un amico Giancarlo Botti, trasportato d'urgenza in ospedale dopo essere stato recuperato dai tecnici del Soccorso alpino. Il 62enne, però, non ce l'ha fatta: è morto a una settimana dall'incidente. 

 

Il fatto era successo lo scorso 8 aprile, quando Botti si trovava sul Resegone, versante di Lecco, insieme ad un amico. Stavano affrontando la salita lungo il canalone Comera, quando il 62enne è precipitato. 

 

Immediato l'allarme da parte del compagno, scattato attorno alle 10 del mattino, e sul posto si erano portati i soccorsi con l'elicottero, decollato da Bergamo. Le condizioni dell'uomo erano apparse subito molto gravi.  

 

L'esperto escursionista, purtroppo, non ce l'ha fatta: è morto all'ospedale Papa Giovanni dove era ancora ricoverato da giorni in condizioni critiche.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
18 maggio - 06:01
L'arco dolomitico soffre sempre di più di overtourism. La direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, Mara Nemela: "Il problema talvolta è la [...]
Cronaca
17 maggio - 20:36
Dalle parole e gli insulti la situazione è degenerata rapidamente quando la ragazza del più giovane avrebbe estratto il telefono per filmare [...]
Montagna
17 maggio - 17:04
L'obiettivo è ambizioso: conquistare e assegnare un nome a due vette inesplorate (superiori a 5.000 metri di altezza) della Cordillera Real in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato