Contenuto sponsorizzato

Pattini interroga la sua maggioranza sul canile: “Manca l’ombra per i cani”

Pattini: “Già a gennaio avevo chiesto d’intervenire ma in questi mesi nulla è stato fatto”. Per il consigliere comunale con la piantumazione di alcune piante e l’installazione di coperture adeguate la situazione potrebbe migliorare

Di Tiziano Grottolo - 13 luglio 2019 - 18:16

TRENTO. Ai cani del canile manca l’ombra, questa è la denuncia del capogruppo del Patt Alberto Pattini che chiama in causa l’amministrazione comunale di Trento.

 

Nella mattina di sabato 13 luglio il consigliere autonomista è stato in via delle Bettine per un sopralluogo dove sono state riscontrate delle mancanze che potrebbero nuocere al benessere degli animali in custodia.

 

“Già il 24 gennaio scorso – afferma Pattini – avevo richiesto due interventi per migliorare le condizioni di vivibilità all’interno della struttura, ma in questi mesi nulla è stato fatto”.

Gli interventi suggeriti dal consigliere autonomista consisterebbero nella piantumazione di alcune piante ad alto fusto, per aumentare le zone d’ombra all’interno del canile che comporterebbero un abbassamento delle temperature fino a 10 gradi.

 

Un secondo intervento invece riguarderebbe le grate dei box all’aperto ancora prive di una copertura isolante che possa in qualche modo mitigare gli effetti dei raggi del sole.

“Quando presentai l’interrogazione a suo tempo l’assessore Gilmozzi mi assicurò che si sarebbe intervenuti a breve, ma in tutti questi mesi non è stato fatto nulla – continua Pattini – che fa notare come che questi interventi non richiederebbero un grande esborso economico anche se potrebbero portare a un notevole miglioramento della qualità degli spazi.

 

Il comune di Trento avrebbe già messo a bilancio circa 50.000 euro per intervenire sul canile ma questi lavori interesserebbero il secondo lotto e non comprenderebbero quindi gli interventi richiesti dal consigliere autonomista.

“Non voglio sicuramente creare allarmismo – conclude Pattini – la struttura resta comunque uno spazio efficiente e ben gestito ma pensavo che per questi accorgimenti l’amministrazione potesse provvedere in tempi brevi, comunque non demordo perché la tutela degli animali resta una delle mie priorità”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
15 maggio - 13:06
Dalla  maestria del lavoro artigianale con la creazione e la decorazione di ceramiche con l'argilla bianca alla passione per il passato e alle [...]
Cronaca
14 maggio - 19:51
Nel suo ultimo blog l'ex rettore dell'Università di Trento riporta una serie di considerazioni sulla scelta di allungare la distanza tra la prima [...]
Società
15 maggio - 12:20
Ieri è stata consegnata l'opera di restauro della struttura palladiana alle autorità cittadine e dell'Ana: ''L’intervento iniziato alla fine [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato