Contenuto sponsorizzato

Finanziamenti alle Apt, l'estate entra nel vivo ma le risorse non sono ancora arrivate? Dallapiccola: ''Tutto fermo e forse c'è un ulteriore taglio''

Le Apt hanno cercato di tenere le fila e mantenere attive le reti con i turisti e gli operatori, si sono spese per interpretare questo momento così particolare e sono sembrate particolarmente brillanti tra analisi e progetti di ripartenza. Ci sarebbe un po' di nervosismo in quanto i finanziamenti annunciati a maggio ancora non sarebbero stati versati

Di Luca Andreazza - 20 luglio 2020 - 21:12

TRENTO. "Sarebbe opportuno conoscere le cifre esatte dei finanziamenti messi a disposizione delle Apt e proporre un confronto con gli anni scorsi". Così l'ex assessore Michele Dallapiccola, che aggiunge: "L'ultima risposta di Failoni alimenta qualche preoccupazione nel comparto e sembra essersi perso un altro mezzo milione".

 

C'è un po' di fibrillazione tra le Aziende per il turismo trentine che attendono ancora la liquidazione della seconda tranche annuale. Un'attesa che potrebbe causare qualche criticità operativa, soprattutto in questo periodo di ripartenza dopo il lockdown per fronteggiare l'epidemia coronavirus. 

 

Le Apt hanno cercato di tenere le fila e mantenere attive le reti con i turisti e gli operatori, si sono spese per interpretare questo momento così particolare e sono sembrate particolarmente brillanti tra analisi e progetti di ripartenza. Ci sarebbe un po' di nervosismo in quanto i finanziamenti annunciati a maggio ancora non sarebbero stati versati.

 

La decisione provinciale è stata quella di garantire una certa potenza di fuoco alle Apt attraverso una misura flat da 19 milioni per il 2020 e il 2021, dato che si traduce però in un -30% dei finanziamenti a disposizione degli enti (Qui articolo).

 

In Alto Adige (Qui articolo) e in quel di Belluno (Qui articolo) le risorse sono state confermate perché considerato un comparto strategico nell'economia. Anche se il turismo è un settore trainante pure in Trentino, la quasi certezza è quella di un taglio di circa 6 milioni rispetto alle previsione e la responsabilità di trovare una soluzione per spartirsi il budget sembra essere stata lasciata alle Aziende.

 

"Il finanziamento alle Pro loco - prosegue Dallapiccola - per quanto riguarda quest'anno dovrebbe ammontare a 6 milioni e mezzo. Almeno questa sembra l'indicazione che emerge se si compie una semplice sottrazione tra quanto dichiarato nella disponibilità del bilancio Pat 2020 e quanto annunciato alle Apt sull'esercizio corrente".  

 

E tra le Aziende per il turismo ci sarebbe un po' di attesa in quanto la Pat dovrebbe sciogliere definitivamente le riserve sul finanziamento finale. Si dice che non è stato tagliato nulla, quando nei fatti sembra che una riduzione sia stata effettuata. Insomma, i 6 milioni di differenza a questo punto che fine hanno fatto? Una domanda che anche il Patt si è posto (Qui articolo).

 

"Ci potrebbe però essere un'ulteriore riduzione - evidenzia il consigliere provinciale del Patt - si deve capire se la cifra di 18.550.084 euro è da considerarsi sostitutiva rispetto ai 19 milioni precedentemente proposti alle Apt e se i 6,5 milioni presenti sul capitolo della promozione turistica locale eccedenti quanto proposto delle Aziende siano da considerarsi una fortunata occasione per i consorzi Pro loco della Federazione per rilanciare le rispettive attività in questa nuova importante ondata di finanziamenti del valore di circa 1,1 milioni euro di media a ente e quindi siamo davanti a una risposta implicitamente negativa rispetto alla richiesta delle Aziende per il turismo di aumentare il gettito a disposizione".

 

Intanto l'estate atipica ai tempi di Covid-19 entra nel vivo e dovrebbe partire la programmazione per la prossima stagione invernale. "Forse le risorse assegnate alla Pro loco sono un'illusione dettata da un fraintendimento. Resta da capire - conclude Dallapiccola - quale sia l'intenzione dell'assessorato sulla destinazione di questi 6 milioni e mezzo di euro. Oltre a conoscere nel dettaglio i finanziamenti, si dovrebbe comprendere a quanto ammontano gli stanziamenti per la promozione locale riservata alle Apt e alle Pro loco tra il 2016 e il 2020".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 10:34

Dopo l'apertura delle urne alle 9 di martedì 22 settembre, dallo spoglio emergono i primi sindaci. Mentre si attendono i Comuni più grandi, a Vipiteno Peter Volgger vince per 3 voti con il 50,1%. L'Svp domina sul territorio. A Ortisei vince Tobia Moroder

22 settembre - 11:18

Prosegue lo scrutinio dei voti, con molti piccoli Comuni che possono già omaggiare il nuovo primo cittadino. Nelle 5 realtà maggiori si attendono risultati più certi, mentre a Bolzano, come previsto dagli exit poll, il candidato del centrodestra Roberto Zanin pare in testa di poco più di 1 punto percentuale

22 settembre - 05:01

Un'immagine registrata utilizzata per la campagna elettorale, tutto senza autorizzazione. Un caso che non è sfuggito alla proprietaria del "marchio", che è Cristina Fogazzi, conosciuta come l'Estetista cinica, che si è resa protagonista di un durissimo affondo contro Odilla Ponti candidata della Lega alle elezioni amministrative di Trento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato