Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, chiusura di 2 settimane se incidenza supera i 250 contagi. Zaia firma l'ordinanza sulle scuole. E a Belluno si va in dad dal 12 marzo

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha firmato l'ordinanza con cui si dispone la chiusura delle scuole dalla seconda media in su laddove i contagi superino la soglia dei 250 ogni 100mila abitanti. Da venerdì 12 marzo, la misura interesserà ben 5 distretti, tra cui quello di Belluno

Di Davide Leveghi - 10 marzo 2021 - 10:30

VENEZIA. Scuole chiuse dalla seconda media in su per 2 settimane se nel distretto sanitario l'incidenza supera i 250 contagi ogni 100mila abitanti negli ultimi 7 giorni. Il presidente della Regione Luca Zaia ha firmato l'ordinanza con cui si recepisce il Dpcm del 2 marzo, introducendo nuove regole per il comparto scolastico di fronte alla risalita dei casi di Coronavirus.

 

Se nella giornata di martedì, infatti, l'incidenza superiore ai 250 contagi aveva spinto alla comunicazione per ben 5 distretti di una chiusura delle scuole dalla seconda classe della secondaria di primo grado in su, in serata è arrivata la firma dell'ordinanza. I distretti interessati in particolare sono Alta Padovana, Padova, Terme e Colli, Asolo, Veneto orientale (QUI articolo) e Belluno (QUI articolo).

 

Qui le scuole dovranno chiudere dalla giornata di venerdì 12 marzo per almeno 2 settimane. L'ordinanza stabilisce infatti che una misura del genere debba rimanere in vigore per almeno 14 giorni, nel caso in cui il Sisp competente, cioè il Servizio di igiene e sanità pubblica, “rilevi un livello di contagio superiore a quello di 250 casi su 100mila abitanti su base settimanale”. L'entrata in vigore, nondimeno, avviene dal giorno stesso “indicato nella comunicazione con la quale il Sisp competente per ciascun distretto informa gli istituti scolastici del relativo territorio dell'avvenuto superamento del livello di contagio di 250 casi su 100mila abitanti”, a patto che venga garantito un preavviso di 48 ore alle scuole.

 

A seconda del “livello e dell'evoluzione del contagio”, ogni Sisp competente può decidere l'eventuale chiusura anche dei gradi inferiori, mentre sempre garantito rimane “lo svolgimento in presenza delle attività didattiche che richiedano l'uso dei laboratori e per l'effettiva inclusione degli studenti disabili o con bisogni educativi speciali”.

 

L'ordinanza rimane in vigore fino al 6 aprile, giorno della scadenza del Dpcm nazionale.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato