Contenuto sponsorizzato

Trovare parcheggio senza girare a vuoto, da Trento parte la sfida al traffico: in 24 ore 400 registrazioni a Leafbay

La app, creata dalla startup trentina OpenMove, è stata lanciata ieri e in poco più di 24 ore gode già di una community importante. Modena: "La logica è quella del carrello della spesa. Con due click si lascia e si trova il posteggio senza impegno"

Di Luca Pianesi - 19 ottobre 2017 - 12:54

TRENTO. Lasci il parcheggio, lanci un segnale che viene captato da chi lo sta cercando e che così potrà trovare il suo posto senza inutile girovagare. Si chiama Leafbay ed è la rivoluzionaria applicazione prodotta dalla startup trentina OpenMove che permetterà di trovare parcheggio nelle nostre città, sempre più trafficate e caotiche, andando a colpo sicuro. Il meccanismo è semplicissimo e funziona secondo la logica del carrello della spesa. Si hanno a disposizione un gettone che viene usato quando si parcheggia e si recupera quando si va via, dopo aver segnalato che si lascia vuoto il posteggio e qualcuno lo occupa. "In questo modo cerchiamo di promuovere un comportamento virtuoso - spiega Lorenzo Modena fondatore di OpenMove - un sistema di interconnessione che permetta di ridurre il tempo perso a cercare di parcheggiare, che abbatta le emissioni di Co2 e che faccia risparmiare le persone con la benzina".

 

Già, perché, facendo due calcoli, ogni anno, si sprecherebbero 60 ore a cercare parcheggio, 120 euro di carburante e 240 chili di CO2 contribuendo, tra l'altro, in maniera ampiamente negativa al traffico all’interno delle città. L'applicazione è stata lanciata ieri e in poco più di 24 ore ha visto già 400 nuovi utenti registrati. "E l'obiettivo è arrivare ad 800 entro il weekend - prosegue Modena - perché questo strumento, facilissimo da usare e che si gioca tutto su due velocissimi click, funzionerà sempre meglio con l'aumentare degli automobilisti registrati. E' una vera community e serve massa critica per farla viaggiare a pieno regime". Intanto ieri sulla mappina della app si segnalavano sempre due parcheggi in offerta e in due giorni l'applicazione ha già visto nascere due nuove versioni "grazie ai feedback degli utenti che per noi sono utilissimi", completa Modena.

 

Ma come funziona Leafbay? La app serve essenzialmente a mettere in contatto chi cerca parcheggio e chi lo sta per lasciare libero. Chi sta cercando parcheggio può vedere i posti liberi nelle vicinanze e prenotarne uno usando un gettone virtuale, mentre chi sta per lasciare il proprio posteggio, può segnalarlo ricevendo, così, indietro il suo gettone che aveva usato prima. La logica è la stessa del carrello della spesa al supermercato, si mette la monetina e quando lo si riporta a posto la si recupera: la piattaforma è quindi completamente gratis per gli utenti virtuosi.

 

"Quando lasci un parcheggio hai tra le mani un’informazione preziosa - spiega ancora il fondatore di OpenMove - per chi potrebbe occuparlo dopo di te, perché non condividerla? Se segnali quando stai per tornare all’auto parcheggiata, i nostri algoritmi stimano il tempo di cammino e ottimizzano l’incontro tra domanda e offerta, per minimizzare il tempo di attesa di entrambi. Leafbay, grazie ai dati aperti messi a disposizione dal Comune di Trento, dà anche informazioni sulle tariffe dei parcheggi a pagamento, con i quali non interferisce in alcun modo. L’app è estremamente facile e veloce da usare: grazie ad un gran lavoro sull’interfaccia grafica, servono al massimo due click per cercare o offrire parcheggio".

 

L’obiettivo dichiarato di Leafbay è valorizzare il senso civico degli utenti e diventare un alleato della Pubblica Amministrazione, con la quale verranno condivisi - in forma anonima - preziosi dati per ottimizzare la mobilità. Per scaricare la app basta andare su www.leafbay.it . E buon parcheggio a tutti. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato