Contenuto sponsorizzato

Prima neve in Paganella e cannoni in funzione, tante occasioni per divertirsi e rilassarsi sulle piste dell'Altipiano

Un appuntamento immancabile per tutti coloro che, almeno in vacanza, desiderano avere tutto a portata di mano. Perché tutto, in Paganella, significa davvero tutto, dalle escursioni per scialpinisti, ai centri benessere negli alberghi, dai rifugi ai ristoranti dalla ricca cucina tradizionale e hotel per tutte le tasche il tutto avvolto dalla cornice di panorami davvero unici

(rifugio Meriz, webcam) Apt Dolomiti Paganella, spazio autogestito
Di Apt Dolomiti Paganella, spazio autogestito - 09 novembre 2017 - 13:37

ANDALO. Anche in Paganella è scesa la prima neve che ha imbiancato il paesaggio e portato un anticipo di stagione invernale. La ski area scalda i motori e la società impianti è pronta a far partire a pieno regime il sistema di innevamento programmato, mentre i cannoni sono già in funzione in cima alla Paganella (Qui info complete).


Un appuntamento immancabile per tutti coloro che, almeno in vacanza, desiderano avere tutto a portata di mano. Perché tutto, in Paganella, significa davvero tutto, dalle escursioni per scialpinisti, ai centri benessere negli alberghi, dai rifugi ai ristoranti dalla ricca cucina tradizionale e hotel per tutte le tasche il tutto avvolto dalla cornice di panorami davvero unici.

 

Perla di relax e benessere, la struttura Acquain: 1.200 metri mq ai piedi delle Dolomiti di Brenta che regalano agli ospiti un soggiorno ideale, ma anche un semplice break per riposare i muscoli dopo una giornata in pista per un’atmosfera calda e accogliente con vista mozzafiato sulle montagne innevate. 


(foto Matteo De Stefano, AquainAndalo)

I più avventurosi possono invece provare l’adrenalina di un volo in parapendio in tandem dalla Cima della Paganella, per godersi tra le più belle viste del Trentino che spazia dal lago di Garda al Gruppo del Brenta fino alla Marmolada. Per gli appassionati delle due ruote, non manca inoltre l’occasione di pedalare in pieno inverno su sentieri innevati grazie alle Fatbike.

 

I più romantici potranno provare a salire la cima della montagna con gli impianti di risalita all’alba, per ammirare lo spettacolo unico dell’enrosadira e scendere poi con gli sci sulle piste appena battute.

Gli instancabili, dopo una sosta al rifugio accompagnata dalla musica di un violino, potranno concedersi l’ultima discesa al tramonto. Non è tutto, ci sono poi le escursioni con i gatti delle nevi e slitte trainate dai cavalli, per vivere appieno la Paganella. 


(foto di Storytravelers)

E anche di sera: due volte alla settimana, il martedì e il venerdì, gli impianti rimangano infatti aperti e le piste illuminate per offrire la possibilità di cenare in baita al Dosson e tornare indietro con gli sci baciati dalla luna.

 

Per i bambini? Paganella, per loro, è semplicemente 'wonderland': un circuito di parchi giochi sulle piste e nei paesi (attivo da mattina a sera), lezioni di sci a tempo pieno con sosta pranzo nei rifugi, lezioni speciali con maestri di sci ed animatori, laboratori e tanti libri nell’igloo sulle piste; ma ancora hotel con stanze personalizzate, sale giochi, miniclub e piscine.


(foto di Federico Modica)

Il Baby Park Dosson, a una quota di 1.480 metri, raggiungibile con la telecabina 'Andalo‐Doss Pelà', è l’area esterna dedicata ai gonfiabili assistita da uno staff di animazione preparato e coinvolgente, l’ideale per scivolare, saltare ed effettuare percorsi in totale sicurezza. Si può slittare oppure scendere sui ciambelloni e le moto gonfiabili: per tutte le età e tutti i gusti.

 

Brutto tempo? Nessun problema: ci si trasferisce nella grande ed accogliente sala interna per continuare a divertirsi al caldo e in tranquillità. A disposizione dei genitori, infine, anche un servizio di kinderheim. 


(fototeca Trentino sviluppo)

Una sicurezza per sciatori e snowborder alla ricerca di discese d’emozioni e snowpark super attrezzati; per la coppia che vuole innamorarsi incorniciando panorami che diventeranno ricordi; per la famiglia che, finalmente riunita, desidera offrire a ogni suo componente la scelta migliore. 

 

Immersa nel Parco naturale Adamello Brenta, l’area protetta più vasta del Trentino, ai piedi delle maestose Dolomiti di Brenta la Paganella si presta a un lungo weekend come a diverse giornate di indimenticabile vacanza. Per amanti dello sport, per le famiglie, per le coppie o anche per soli amici. 

 

Dai 500 agli oltre 2.000 metri, terra acqua e cielo si mettono a disposizione delle esigenze dei suoi ospiti per offrire loro, oltre alla magia del paesaggio, ogni comfort in qualsiasi situazione. 

Dici Paganella e pensi alla sua neve e a tutte le attività che offre, rendendola la regina delle Dolomiti di Brenta.


(foto Storytravelers)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 05:01

Il rischio è che tante persone che in questi mesi hanno trovato un riparo durante la notte grazie ai posti messi a disposizione dal Comune all'Ostello della Gioventù finiscano nuovamente a dormire in strada. Questa sera sarà l'ultima notte anche per gli spazi aperti nella Chiesa di Centochiavi ma potranno essere riattivati

27 febbraio - 19:34

I positivi totali di oggi sono 341 mentre i decessi sono 2 che portano il totale, da inizio epidemia a 1271 morti, 821 solo da settembre in questa seconda ondata di Covid-19. Ecco la mappa del contagio da Trento ad Ala da Pergine a Rovereto

27 febbraio - 20:20

Sono tante le voci che sabato 27 febbraio, in piazza Santa Maria, hanno ricordato Deborah Saltori, 42enne di Vigo Meano uccisa dall’ex marito. Non bisogna parlare di violenza solamente a posteriori, hanno ricordato le persone che hanno preso la parola in piazza. È necessario insistere sulla rieducazione degli uomini maltrattanti, ma anche sull’educazione dei ragazzi. “Chiediamo che i percorsi di educazione alle relazioni di genere siano riattivati”, ha domandato l’insegnante Maria Giovanna Franch, ma dalla giunta nessuna risposta

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato