Contenuto sponsorizzato

Aperta l'area ristoro sull'A22 di Rovereto Sud: tavoli, telecamere, snack e bibite a disposizione di tutti

L’area ristoro, così come i servizi igienici e docce posti nel caseggiato di fronte, è aperta, tutti i giorni, 24 ore su 24, con servizio di pulizia e presidio sempre attivi

Pubblicato il - 02 marzo 2018 - 16:36

ROVERETO. Sono stati posizionati distributori automatici di snack, panini, bevande calde e fredde; è stata creata una zona attrezzata con lavelli in acciaio per la pulizia delle stoviglie e, reso disponibile uno spazio informativo e installato su una parete del locale un maxischermo collegato alle numerose telecamere di sicurezza del parcheggio. E ancora tavoli ergonomici con sedute integrate e penisole a muro per la consumazione dei pasti. E' stata riaperta, da questa mattina, l'area ristoro dell'autoparco di Rovereto Sud

 

La struttura è stata ripensata e progettata, spiegano dall'A22, con un’attenzione particolare ai bisogni degli autotrasportatori così da dare un plus ai servizi già attivi: i bagni e le docce. Una buona notizia per i tanti autotrasportatori che quotidianamente frequentano l’autoparco di Rovereto Sud. All'esterno è stata collocata una fontanella per il rifornimento d’acqua. L’utente potrà così liberamente e gratuitamente usufruire degli spazi per mangiare, riposare e intrattenersi con i colleghi per la durata che riterrà opportuna, avendo in ogni momento la certezza di un controllo visivo sul proprio mezzo grazie al servizio di videosorveglianza attivo e fruibile da dentro la struttura.

 

"Questa ulteriore iniziativa – ha dichiarato l’amministratore delegato Walter Pardatscher – va ad aggiungersi a quelle che la nostra società ha messo in campo negli ultimi tempi a favore del settore dell’autotrasporto (si vedano, a questo riguardo, le iniziative adottate presso l’autoporto di Sadobre, fra cui l’impianto “De-Icing”, l’installazione di colonnine elettriche di supporto ai TIR e il check-up sanitario gratuito per gli autisti per la verifica di possibili apnee notturne). Crediamo sia importante, per coloro che per lavoro utilizzano la rete autostradale molte ore al giorno, offrire servizi di elevata qualità e sicurezza attraverso infrastrutture progettate, per le loro esigenze, con una visione innovativa, in modo moderno e razionale".

 

A breve, poi, verrà aggiunta la riproduzione di un dittico tratto dal ciclo “Subway” di Fortunato Depero. Un’istallazione di grandi dimensioni, riprodotta su un particolare pannello, grazie alla disponibilità del Mart – Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto. L’area ristoro, così come i servizi igienici e docce posti nel caseggiato di fronte, è aperta, tutti i giorni, 24 ore su 24, con servizio di pulizia e presidio sempre attivi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 dicembre - 11:25

Quelli di una donna anziana ricoverata e poi morta in ospedale per Covid non si sono certo rivelati i vicini ideali. Dopo che la signora è stata portata al Santa Chiara di Trento, infatti, la coppia ha usato le chiavi di casa consegnate loro per sicurezza per entrare nell'appartamento e rubare i risparmi. Grazie ad una telecamera di sorveglianza installata dai figli, sono stati identificati e denunciati

05 dicembre - 11:09

Il maltempo che si sta abbattendo sull'Alto Adige nelle ultime ore sta creando numerosi disagi. Si registrano problemi in A22 verso il Brennero per i mezzi pesanti, ma su tutto il territorio sono attivi i vigili del fuoco volontari e permanenti per auto bloccate, allagamenti e alberi schiantati a terra per il peso della neve. Oggi è "allerta rossa" e nelle prossime ore si attende un peggioramento della situazione metereologica 

05 dicembre - 05:01

Il Lockdown, la legge Failoni sulle chiusure domenicali e ora un nuovo Dpcm che blinda il Natale, le attività dei centri commerciali sono messe a dura prova: “Provvedimenti che minano l’equa concorrenza, se noi siamo chiusi la gente affollerà i centri storici. Noi negozianti non siamo il male assoluto”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato