Contenuto sponsorizzato

''Caro Bob Sinclar, saresti un figo se facessi il concerto ma proponessi tu una location evitando le Dolomiti''

Lettera molto critica, al dj e producer internazionale che domenica ha fatto ballare 4.000 sopra Campiglio, dell'Osservatorio Spontaneo sul rispetto per l'ambiente in Provincia di Trento

Pubblicato il - 03 aprile 2018 - 16:54

MADONNA DI CAMPIGLIO. "Caro Bob Sinclar, la tua musica si sentiva in gran parte delle Dolomiti di Brenta. La prossima volta ti diciamo che saresti un figo se accettassi il lavoro ma proponessi tu stesso una location più adatta". Questo il succo della lettera che l'Osservatorio Spontaneo sul rispetto per l'ambiente in Provincia di Trento ha scritto al dj e producer francese che domenica si è esibito sul monte Spinale per la prima edizione del "Dolomiti Top Music" un concerto in alta quota sopra Madonna di Campiglio che ha visto partecipare circa 4.000 persone

 

Un mega evento sulla neve che ha strappato tanti applausi ma anche qualche critica, soprattutto da parte di quelli che la montagna la vorrebbero veder restare montagna e non centro eventi o villaggione turistico. Bob Sinclar è arrivato in elicottero e poi via di mixaggi e danze con 4.000 persone, all'unisono, a saltare e cantare immersi nella fantastica cornice delle Dolomiti.

 

 

 

 

 

"Caro Bob Sinclar - hanno messo nero su bianco quelli dell'Osservatorio - ti scriviamo per chiedere il tuo aiuto. Ti consideriamo una persona intelligente e proprio per questo speriamo nella tua comprensione. Ci riferiamo all'invito che ti è stato fatto per andare a fare uno dei tuoi spettacoli 'nel cuore delle Dolomiti', come gli stessi soggetti responsabili dell'idea hanno ammesso. Il 'sistema' Madonna di Campiglio, che ora purtroppo ha inglobato anche Pinzolo e altre zone in Val di Sole, è tristemente noto dal punto di vista della tutela dell'ambiente e del paesaggio. Ecco, l'aiuto che ti chiediamo è di riflettere bene prima di accettare inviti come questi o perlomeno di fare delle controproposte brillanti, la prossima volta. 

 

Tu sei francese, vivi in uno degli stati più rovinati d'Europa dove gli antichi boschi sono stati cancellati per fare spazio all'agricoltura intensiva industriale. Tu lo sai come i francesi siano affezionati anche ai boschi più piccoli e artificiali, in mancanza d'altro..ci sarà un perché. Qui chi ama la propria casa (la natura) è più fortunato, le montagne e gli esseri viventi che cercano di sopravvivervi erano troppo difficili da eliminare per fare spazio all'uomo. Eri in un Parco Naturale (Adamello Brenta) che, per le sue caratteristiche uniche dal punto di vista della fauna (l'orso bruno per primo), della flora e del paesaggio, già cento anni fa era stato proposto come area da proteggere totalmente, perché di importanza internazionale. 

 

A proposito, lo sai che le Dolomiti sono state inserite nell'elenco dei beni dell'umanità, quindi da difendere a tutti costi e in eterno? Beh, tu fisicamente non eri in una zona di Dolomiti riconosciuta come bene dell'umanità dall'Unesco perché le piste da sci e gli impianti di risalita che vi sono stati costruiti sopra ne sono stati esclusi. Il nostro patrimonio dell'umanità è più piccolo di come dovrebbe essere perché la piste, gli impianti di risalita, gli alberghi, i ristoranti in quota e il turismo di massa che li contraddistingue sono brutti, dannosi all'ambiente e alla cultura dei popoli. Non lo diciamo noi, semplici abitanti di questi luoghi che provano a fare qualcosa per non vedere tutto rovinato, è proprio così che sono ufficialmente andate le cose quando è stata ora di tracciare i confini di tutela da parte delle varie delegazioni internazionali.

 

Ma la tua musica purtroppo si sentiva in gran parte delle Dolomiti di Brenta zona protetta con delle leggi apposite per evitare i rumori molesti. La tua musica si sentiva anche sui versanti che avevi di fronte, quelli del gruppo montuoso dell'Adamello e della Presanella, anch'essi protetti dalle stesse leggi. E la tua, ti renderai conto, non è la musica più adatta a questi luoghi. Per concludere e non disturbarti più, ti diciamo che saresti un figo se la prossima volta accettassi il lavoro ma, educando e sensibilizzando chi ti fa la proposta, proponessi tu stesso una location più adatta. 

 

Scusa se usiamo un tono semplice nello scriverti, ma vogliamo che capiscano anche a Madonna di Campiglio e al Parco Adamello Brenta perché mettiamo in copia anche loro. Speriamo si mettano d'accordo. Tutti quelli che si riconoscono in questa lettera, e ti assicuro che sono molti di più di quelli che stavano sotto il tuo palco sullo Spinale, ti salutano e ti augurano un buon proseguimento di carriera, che d'ora in poi crediamo avrà un valore aggiunto: la sensibilità nei confronti dell'ambiente".

 

 

Osservatorio Spontaneo sul rispetto per l'ambiente in Provincia di Trento (QUI PER LA LETTERA COMPLETA)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato