Contenuto sponsorizzato

Da Razzoli a Costazza, tutti a 'Sciare col cuore' per spingere le donazioni di midollo

Parte del ricavato sarà devoluto all'associazione donatori di midollo osseo, che promuove la sensibilizzazione su come combattere leucemie e malattie del sangue. il 24 e il 25 marzo a Madonna di Campiglio, le squadre saranno capitanate dagli azzurri dello sci: attesi Costazza, Stuffer, Casse, Pirovano, Razzoli e tanti altri. Ancora aperte le iscrizioni

Di Cinzia Patruno - 19 marzo 2018 - 20:49

TRENTO. Sciare per una giusta causa. L'undicesima edizione di 'Sciare col cuore' riesce a coniugare sport e solidarietà, sostenendo anche quest'anno Admo, l'associazione donatori di midollo osseo. La kermesse, che vedrà anche la partecipazione degli azzurri Costazza, Stuffer, Casse, Pirovano e Razzoli, si terrà sabato 24 e domenica 25 marzo sulle piste di Madonna di Campiglio.

 

Quasi a celebrare una stagione sciistica col botto, con ben ventisei podi conquistati dagli azzurri, 'Sciare col cuore' devolverà parte del ricavato dall'iscrizione degli atleti ad Admo Trentino, da oltre un quarto di secolo impegnata in una solida campagna di sensibilizzazione sulla donazione del midollo osseo per combattere leucemie, linfomi, mielomi e altre neoplasie del sangue. 

 

"Per noi - spiega Monica Fantini, responsabile della comunicazione per Admo Trentino - 'Sciare col cuore' è un'ottima occasione per incontrare i nostri testimonial, che sono anche potenziali donatori di midollo osseo". I testimonial di Admo, infatti, hanno effettuato la tipizzazione, il test genetico che ha consentito loro di essere inseriti nel registro dei potenziali donatori. Si tratta in molti casi di atleti, e sciatori in particolare qui in Trentino.

 

"Gli atleti - continua la dottoressa Fantini - sono i testimonial ideali per Admo perché fanno del loro corpo il loro lavoro, dimostrando che la donazione del midollo osseo non va in alcun modo a danneggiarli. Peter Fill (sciatore alpino di Bressanone, ndr), ad esempio, dice sempre che non è ancora stato chiamato, ma che salterebbe qualsiasi gara per poter donare il suo midollo osseo".

 

La raccolta fondi è fondamentale per Admo: la tipizzazione, un'analisi del sangue effettuata dall'Apss che consente di trovare un donatore compatibile con un malato in tutto il mondo, è una pratica molto costosa e per raggiungere l'obiettivo di tipizzare il maggior numero di persone possibile servono tanti soldi, che il sistema sanitario non ha.

 

Tornando alla gara, Madonna di Campiglio si conferma luogo ideale di apertura e chiusura della stagione sciistica, che era stata inaugurata il 22 dicembre scorso con la 3/Tre e che si concluderà con questa bella manifestazione. 'Sciare col cuore' è una sfida tra squadre capitanate dagli azzurri dello sci, ma allo stesso tempo una grande festa di fine stagione. Nello specifico, si tratta di una sfida tra sci club patrocinata dalla Fisi Comitato Trentino e dall'Associazione nazionale azzurri olimpici d'Italia di Trento.

 

Sarà una gara a squadre, ma è prevista anche la premiazione individuale con il podio delle categorie Baby sprint, Cuccioli allievi e Ragazzi maschile e femminile.

 

Tra gli sponsor, Melinda, pasta Felicetti e Cantine Ferrari, che hanno generosamente messo a disposizione i propri prodotti d'eccellenza, ambasciatori del Trentino in Italia e nel mondo. Una particolare menzione a Sunstar Gum, azienda leader nell'igiene dentale  che promuoverà il convegno "Sport e salute. La prevenzione parte dalla bocca", alle 17 di sabato 24 marzo nella sala stampa di 'Sciare col cuore'. Sarà affrontata, grazie all'intervento di esperti, l'importanza della bocca e della dentatura per gli atleti che praticano attività agonistica e sportiva.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 febbraio - 05:01

Il Cibio è stato tra i primissimi centri di ricerca in Italia a ipotizzare di sviluppare un vaccino per contrastare Covid-19. I laboratori coordinati da Pizzato e Grandi erano arrivati, anche piuttosto velocemente, a chiudere la fase pre-clinica. Poi a luglio ci si è fermati per l'impossibilità di raccogliere un finanziamento di un paio di milioni: "Ci sarebbe un modo anche per comprendere nel prodotto l’efficacia contro specifiche varianti del virus"

26 febbraio - 20:08

Sono 211 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 38 pazienti sono in terapia intensiva. Oggi 1 decesso. Sono 87 i Comuni che presentano almeno una nuova positività

26 febbraio - 18:14

Il dirigente dell'Azienda Sanitaria Pier Paolo Benetollo ha spiegato che ad oggi "Il numero di varianti che stiamo trovando è limitato''. Sono in totale quattro le mutazioni inglesi registrate fino ad oggi in Trentino 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato