Contenuto sponsorizzato

E' Alice Kaisermann di 32 anni il nuovo medico di Mezzocorona

Sarà lei a risolvere uno dei problemi della zona rimasta in difficoltà dopo il pensionamento del precedente professionista. Adesso dovrà aprire il suo studio. Il sindaco: "Ci impegneremo per consentirle di iniziare a lavorare il prima possibile, magari almeno con una sede provvisoria"

Pubblicato il - 18 luglio 2018 - 16:13

MEZZOCORONA. Ha 32 anni, è originaria di Mezzolombardo e vive proprio dove è stata assegnata. E' lei. infatti, il nuovo medico di Mezzocorona e sarà lei a risolvere uno dei problemi della zona rimasta in difficoltà dopo che uno dei professionisti era andato in pensione. Si chiama Alice Kaisermann, classe '86 e dopo la laurea, il tirocinio, l’esame di stato e la scuola di medicina generale, ha già accumulato una buona esperienza sul campo, con sostituzioni temporanee (tra le altre) in Valsugana, Val di Non e, per tre mesi, anche a Mezzocorona.

 

"Avendo ottenuto un buon punteggio nell’ultimo concorso - spiega - ho potuto dare la priorità come sede di lavoro a Mezzocorona. Sono contenta di poter aprire lo studio qui, perché avrò l’opportunità di instaurare un rapporto stretto con i pazienti. È bene specificare che non inizierò a lavorare subito: sono necessari alcuni adempimenti burocratici da parte dell’Azienda sanitaria mentre, col Comune di Mezzocorona, si sta ragionando per trovare una sede".

 

Il sindaco di Mezzocorona Mattia Hauser, che assieme all’assessore alla sanità Monica Bacca ieri ha ricevuto la dottoressa in municipio, si è detto particolarmente soddisfatto. "Come Comune - ha detto - ci impegneremo certamente per consentirle di iniziare a lavorare il prima possibile, magari almeno con una sede provvisoria e stiamo pensando a un locale in comune oppure presso l’attuale sede degli ambulatori medici. Da quanto è dato sapere al momento, potrà iniziare il suo lavoro con i primi di settembre".

 

Con riferimento invece ai fatti degli scorsi mesi, con l’impegno per reintegrare l’offerta di medici, il sindaco ha aggiunto che: "Il punto importante, ora, non è prendersi meriti o ricordare che abbiamo a suo tempo sollevato la questione. Rispettiamo i diritti e il lavoro di tutti, anche le opinioni di chi aveva opposto un ragionamento numerico alle nostre istanze. Qui però più che i numeri contano il servizio e il rapporto coi cittadini. La cosa importante, infatti, è che questa novità sarà d’aiuto per tutte quelle persone che erano ancora alla ricerca del proprio medico di fiducia. Dico “fiducia” perché a mio giudizio il medico di famiglia, o medico di base, diventa di fatto una persona di fiducia per le persone. Non nascondo, poi, che mi fa piacere che a prendere servizio sia una professionista giovane e residente qui".

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2018
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 19:28

Il Partito democratico raggiunge il primato in cinque amministrazioni come Civica Trentina. Progetto Trentino si ferma a quattro. Upt e Autonomia Dinamica a quota due Comuni

23 ottobre - 19:19

L'incidente è avvenuto intorno alle 18.10 sulla strada che sale dalla città verso la collina. Sul posto due ambulanze

23 ottobre - 17:24

Il presidente Coletti sulle dichiarazioni del fondatore del M5S pronunciate durante il comizio del Circo Massimo: ''Cosa ci sia di comico non lo capiamo mentre sappiamo bene quanto questa normalità apra le porte alla discriminazione, al bullismo, all'emarginazione''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato