Contenuto sponsorizzato

Fugatti rinnova gli incentivi per il trasporto su rotaia. Circoleranno 7.000 Tir in meno all'anno

E' una goccia nell'oceano di camion che ogni giorno circolano sull'A22 (in un anno sono oltre 3 milioni e 600 mila). La decisione della giunta nel solco di quelle della precedente amministrazione

Pubblicato il - 14 dicembre 2018 - 15:36

TRENTO. Settemila Tir in meno che circolano ogni anno sull'A22 grazie agli incentivi a sostegno del traffico integrato ferro - gomma voluto dalla scorsa amministrazione e rinnovato oggi dalla giunta Fugatti. Una goccia nell'oceano del traffico dei mezzi pesanti sull'asse del Brennero, che ogni giorno in media vede transitare oltre 10.000 camion (solo nei primi 10 mesi del 2017 ne erano transitati sui 3,3 milioni) e che nonostante la delibera (che risale al 2014) è cresciuto anno dopo anno (nel 2017 del 4% in più rispetto allo stesso periodo del 2016) ma è comunque un piccolo segnale. 

 

''Il trasporto integrato tra treno e gomme permette di togliere ogni anno circa 7 mila Tir dalla rete stradale del Trentino e, in particolare, dalla A22, riducendo così l’emissione di CO2'', ha spiegato il presidente della Provincia Maurizio Fugatti,

 

Nel 2014 la giunta provinciale a guida Rossi aveva approvato i criteri attuativi in tema di aiuti al trasporto intermodale. Alla delibera era seguito un articolato percorso con le direzioni comunitarie di riferimento per la notifica del regime di aiuti: con decisione della Commissione (C2016 2788) del 29 aprile 2016, il regime di aiuti ha avuto l’approvazione formale per il periodo che andava dal 1 luglio 2014 al 31 dicembre 2018 nella misura di 400 mila euro annui, pari a 0,0058 euro per tonnellata/chilometro percorsi con servizi di trasporto comprendenti in tutto o in parte la tratta ferroviaria fra Trento e Borghetto all’Adige. 

 

Questa modalità di aiuti, oggi riconfermata dalla giunta, ha permesso di sostenere il trasporto di cellulosa dai porti del Sud Italia sino a Riva del Garda e destinati essenzialmente alle Cartiere del Garda e Fedrigoni di Riva del Garda. Nel dettaglio, dal 1 luglio 2014 al 31 dicembre 2017 sono stati erogati: 600 mila euro (1 luglio 2014 al 31 dicembre 2015), 400 mila euro per il 2016 e altri 400 mila euro per tutto il 2017.

 

''Il trasporto integrato tra treno e gomme permette di togliere ogni anno circa 7 mila Tir dalla rete stradale del Trentino e, in particolare, dalla A22, riducendo così l’emissione di CO2''. Con questa motivazione il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha proposto alla giunta provinciale di rinnovare a tutto il 2020 gli incentivi a sostengo del trasporto integrato ferro - gomma. La delibera è stata approvata stamani all’unanimità dalla giunta provinciale

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato