Contenuto sponsorizzato

Il 23 novembre arriva il Black Friday, pronti alla corsa agli sconti anche in Trentino

Molta attesa per l'evento nato in America e arrivato poi in Italia. Lo scorso anno tra i prodotti più scontati PS4, smartwatch, scarpe da corsa, auricolari e profumi femminili 

Pubblicato il - 12 novembre 2018 - 19:42

TRENTO. Ormai è solo questione di giorni. Il 23 novembre scatterà il Black Friday, la corsa pazza agli acquisti nata in America ed in seguito diffusa anche in Europa.

 

In Italia, nel 2017, il fenomeno ha registrato, secondo i dati registrati dai consumatori, un aumento giornaliero delle ricerche del 29,8% e gli acquisti sono aumentati del 20,4%.

 

Secondo l'analisi effettuate da "Idealo", il portale internazionale di comparazione prezzi, lo scorso anno, le cinque categorie di prodotto più convenienti e che hanno ottenuto i maggiori ribassi sono state giochi per PS4 (-14,4%), smartwatch (-11,0%), scarpe da corsa (-10,4%), auricolari (-9,4%) e profumi femminili (-8,1%).

 

Le regioni dove il Black Friday nel 2017 ha avuto un effetto maggiore sono state nel nord Italia. Al primo posto nella caccia all'affare troviamo il Trentino (+59,9%), seguito dal Friuli-Venezia Giulia (+44,5%), dalla Lombardia (+37,6%), dal Piemonte (+36,9%), dalle Marche (+36,9%) e infine dal Veneto (+36,7%). Le tre regioni italiane meno coinvolte sono state, invece, Valle d’Aosta (+16,4%, Calabria (+13,5%) e Molise (+5,6%).

 

Sempre Idealo ha anche tracciato il profilo dell’acquirente medio: uomo  tra i 35 e i 44 anni e del nord Italia. I maschietti, quindi, risultano essere  i più attivi nello shopping (almeno online) con il 64% delle ricerche.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 19:20

La situazione si complica in Val di Cembra dove i contagi continuano a salire, soprattutto a Palù dove il 14 è coinciso con la ricorrenza del patrono. Si contano 79 nuovi casi a Trento e poi seguono Pergine, Arco, Lavis, Rovereto e Levico Terme 

28 febbraio - 20:11

Nel Comune di Giovo il rapporto contagi/residenti ha raggiunto il 3,3%, il sindaco non esclude l’entrata in vigore di misure più restrittive: Ci sono intere famiglie coinvolte, dove sia i genitori che i figli sono risultati positivi, forse ci sono un po’ meno anziani rispetto alle altre fasce d’età”

28 febbraio - 15:55

Il rapporto è doppio rispetto al livello medio nazionale e anche oggi si registrano 329 nuovi casi di cui 80 tra giovani in età scolare. In un giorno messe in quarantena ben 18 classi (venerdì erano 35 ieri 53)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato