Contenuto sponsorizzato

Il ritorno di Offset Magazine, la free-press che festeggia la sua ottava edizione

Il magazine è distribuito in tutto il Trentino in più di duecento spazi frequentati soprattutto dai giovani. Menegoni: "Uno strumento che unisce i territori mettendo in luce le realtà interessanti sparse in tutta la provincia, raccontando le cose nuove e belle che spesso non trovano lo spazio che meritano"

Di Tiziano Grottolo - 28 luglio 2018 - 11:41

TRENTO. Nato da un’idea dell’Associazione Offset, che a sua volta ha mosso i primi passi tra le mura del Centro Giovani Smart Lab, il free-press Offset Magazine pochi giorni fa ha dato alla luce la sua ottava pubblicazione.

 

Il magazine, oltre ad essere distribuito in più di duecento spazi frequentati soprattutto dai giovani, viene stampato su carta, scelta questa davvero in controtendenza rispetto a molte altre pubblicazioni dello stesso tipo che vivono sul web.

 

“Offset Magazine – spiega Leonardo Menegoni, presidente dell’associazione Offset nonché editore della rivista – vuole essere uno strumento che sia in grado di unire i territori, mettendo in luce le realtà interessanti sparse in tutta la provincia, raccontando le cose nuove e belle che succedono intorno a noi e che spesso non trovano lo spazio che si meritano”.  

 

I luoghi di distribuzione sono scelti con cura dalla redazione e spesso si tratta di spazi legati al mondo giovanile come festival, scuole, biblioteche, centri giovani, ma anche negozi ed esercenti privati che vengono scelti – spiega sempre Menegoni – in base al valore aggiunto che danno alla comunità, premiando chi propone eventi o attività ricreative-culturali o sociali non prettamente legate al consumo e al commercio”.

 

Il progetto di Offset Magazine è stato sostenuto con coraggio dalla Provincia, tramite le Politiche Giovanili nell’ormai lontano 2015 venne attivato un percorso di formazione con CTRL Magazine, free-press con sede a Bergamo, grazie a questo corso vennero poste le basi per la nascita del magazine trentino.

 

Sempre grazie al supporto dei Piani Giovani di Zona delle Politiche Giovanili il magazine iniziò la sua attività nel 2016 a Rovereto (grazie al contributo dato anche dal Comune di Rovereto), nel Centro Giovani Smart Lab, spostandosi poi l’anno seguente al Cantiere 26 di Arco con il PGZ ‘PianoB’ dell’Alto Garda e Ledro.

 

Infine quest’anno grazie alla collaborazione tra Piano Giovani di Trento e ARCIMAGA, il Piano giovani di Aldeno, Offset Magazine potrà garantire altre cinque pubblicazioni, oltre a quella che è stata presentata mercoledì scorso al caffè letterario Bookique nel quartiere di San Martino.

 

Ad oggi la ‘famiglia’ di Offset Magazine è cresciuta fino ad arrivare a una quarantina di persone, tra scrittori, fotografi, illustratori, correttori di bozze. Tutte queste persone, compresi direttore, caporedattore ed editore, lavorano a titolo di volontariato, “Per cui – conclude Menegoni – per chiunque abbia voglia di raccontarsi e raccontare quello che ci accade intorno le porte di Offset Magazine sono aperte”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 marzo - 12:56

Il ministro della salute ha spiegato, durante la presentazione dei dati del Programma nazionale Esiti, la situazione per l'apparato sanitario: da un lato lo sguardo deve andare al domani e al servizio sanitario universale ma dall'altro c'è il problema imminente della pandemia e di una terza ondata che pare sempre più una realtà

01 marzo - 11:09

Kompatscher ha pubblicato alcuni insulti che gli sono stati recapitati via social, l’appello contro odio e fake news: “Informazioni fuorvianti possono portare a decisioni sbagliate e mettono a rischio la coesione e la fiducia che sarebbero necessarie ora per superare la crisi”

01 marzo - 11:10

La notizia è stata confermata dall'Azienda sanitaria altoatesina a il Dolomiti. In Provincia di Bolzano i controlli sulle varianti sono estesissimi e a pochi giorni fa erano già 630 i casi di mutazioni trovati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato