Contenuto sponsorizzato

In biblioteca arriva il corso di esperanto

Proposta della civica di Riva del Garda e del Gruppo Esperantista, già aperte le iscrizioni

Pubblicato il - 28 dicembre 2018 - 12:05

TRENTO. Non solo corsi di inglese. Alla biblioteca civica di Riva del Garda arriva un corso di esperanto.

 

Poco conosciuta dai giovanissimi, ma la più nota e usata tra le lingue ausiliarie internazionali, l'esperanto è stato sviluppato a fine dell'Ottocento da Ludwik Lejzer Zamenhof con lo scopo di far dialogare i popoli e creare comprensione e pace con una lingua semplice e condivisa appartenente a tutti e non a un solo popolo.

 

Le regole della grammatica sono state scelte semplici da imparare anche in età adulta e non prevedono eccezioni. I vocaboli derivano da idiomi preesistenti e l'espressività dell'esperanto è simile a quella delle lingue naturali.

 

L'iniziativa a Riva è a cura del Gruppo Esperantista Alto Garda e sarà presentata in biblioteca venerdì 11 gennaio dalle 18 alle 19.

 

Il corso sarà ospitato dalla biblioteca, che nell'ambito della sua attività, ospita ogni anno diverse proposte in ambito linguistico. Tra le proposte attuali ci sono ad esempio degli appuntamenti di conversazione in inglese e un ciclo di letture in tedesco per bambini.

 

Le iscrizioni al corso di esperanto sono già aperte, informazioni sono disponibili sui portali della biblioteca e del Comune.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:55

La Francia sta vivendo una situazione drammatica con centinaia di morti al giorno e addirittura oltre 50 mila contagi segnalati domenica. Questa sera l'annuncio di Macron. Si cerca di tenere aperte le scuole elementari ma per bar, ristoranti e negozi pare arrivare la chiusura definitiva 

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato