Contenuto sponsorizzato

La mamma li nascondeva tra le ruote della auto, ora i quattro piccoli gattini cercano famiglia

I residenti della zona a Bolognano, frazione di Arco, per un mese e mezzo si sono ritrovati i micini nascosti da mamma gatta nei posti più impensabili con una predilezione per le macchine

Di Luca Pianesi - 30 maggio 2018 - 20:36

ARCO. Quattro piccolissimi gattini. I loro musi spuntavano da dentro le ruote di una macchina e solo per fortuna il proprietario non ha messo in moto condannandoli a morte certa. Meglio: i proprietari. Già perché la mamma gatta dei quattro cucciolini di Bolognano, frazione di Arco, aveva proprio l'abitudine di nasconderli tra le ruote delle auto e in ogni apertura delle macchine. Era da giorni che tante persone del vicinato se li trovavano a spuntare fuori dai luoghi più impensabili spesso segnalati dal loro timido miagolare. 

 

 

La mamma, una gatta randagia che non disdegna il cibo datole da una signora della zona ma che non ha mai accettato di farsi adottare e ha sempre preferito restare libera stava crescendo così i suoi 4 gattini da circa un mese e mezzo. Li infilava ovunque con una grande predilezione per le macchine. In quel modo riparava i suoi cuccioli e spesso garantendo loro il calore proveniente proprio dalle auto appena parcheggiate. Il problema è che, prima o dopo, quelle macchine ripartivano e in più di un'occasione si è sfiorata la strage di mici

 

 

Così, negli scorsi giorni, proprio la signora che di solito nutriva la mamma gatta ha contattato il gattile che è intervenuto: la gatta è stata sterilizzata ed è stata rimessa in libertà nella sua zona e i quattro cucciolini sono al gattile in attesa di essere adottati. Sono lì che aspettano una famiglia che li voglia accudire e crescere. Possibilmente tenendoli lontani dalle ruote delle macchine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato