Contenuto sponsorizzato

La storia di Byron e Lucky, cani abbandonati che hanno ritrovato i precedenti proprietari

I due animali hanno trovato casa grazie ai post su Facebook di Arcadia. Pieno di crocchette e scatolette per il Centro Felix e il canile

Pubblicato il - 21 dicembre 2018 - 20:29

TRENTO. A volte ritornano. Si potrebbe riassumere così la storia di due cani, Byron e Lucky che, avendo perso la loro casa, hanno avuto la fortuna di trovare una ciotola piena e una cuccia al caldo dai loro vecchi proprietari.

 

Due storie, quelle degli animali "riadottati" dai precedenti padroni, che fanno rima con accoglienza. Byron, pelo color nocciola e orecchie a punta, era stato trovato mentre vagava senza meta. A dare una svolta al suo futuro gli operatori dell'Associazione Arcadia Onlus che gestisce il Parco canile di Rovereto. Dopo aver contattato invano il proprietario di quel cane dagli occhi vispi, hanno tentato la via dei social network.

 

L'annuncio su Facebook ha raggiunto i precedenti proprietari di Byron, un tempo costretti a cederlo ad altri, che vista la sua storia hanno deciso di riprendere con loro il loro cagnolino. Questa volta, sperano gli addetti, "per sempre".

 

"Questa storia non si conclude qui - afferma il presidente di Arcadia Pierluigi Raffo - perché in ogni modo è da valutare il comportamento del secondo proprietario che si è disinteressato al cane disperso. Stiamo valutando la possibilità di denuncia per abbandono di animale".

 

Molto simile è anche la vicenda di Lucky, un animale dal passato costellato di maltrattamenti e segnato da una cessione a una famiglia che, alla fine, non lo ha più voluto tenere. La vecchia padrona del cagnolino ha però notato su Facebook la foto del suo fedele compagno e ha deciso di ospitarlo, autorizzata dal canile di Bolzano. Lucky, il cagnolino proprio sfortunato, sarà ora monitorato per sei mesi durante il nuovo affido.

 

"Se non esistesse l’operato delle associazioni che hanno un approccio bioetico e non solo etico - dice Raffo - questi cani rischierebbero di trascorrere la loro vita in canile".

 

E sempre gli animali e i social network sono gli ingredienti di un'altra storia di generosità è l'iniziativa messa in campo da Giulia Spallanzani (del Bianco Concept Store), Paolo Zanolli (presidente dei giovani imprenditori del terziario di Confcommercio) e dall'organizzatore di eventi Matteo Molinari.

 

Come l'anno scorso, tramite Facebook, hanno lanciato una richiesta di aiuto per dare una mano al canile di Trento e al centro Felix, strutture presso le quali hanno consegnato pacchi di cibo per animali, crocchette, scatole di umido e tante leccornie per i cagnolini e i mici ospitati.

 

Un'iniziativa fatta in collaborazione con la Lega nazionale per la difesa del cane, a cui hanno partecipato molti cittadini.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Politica
12 maggio - 20:12
Bocciata la proposta di Futura per consentire di riaprire all’aperto anche ai circoli dell’associazionismo. Zanella: “Resta l’amarezza, la [...]
Politica
12 maggio - 19:44
La Provincia intende acquistare 2,8 milioni di quote di Itas Mutua. Sono emersi dubbi, in particolare da parte di Onda civica, Partito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato