Contenuto sponsorizzato

Addio a Raffaella Fioretta, figura storica del Pci. Paissan: ''Protagonista di battaglie per l'emancipazione della donna''

Mise la sua esperienza anche a disposizione del mondo della cultura e, in particolare, del cinema italiano. Cicutto: "Raffaella era una delle persone poco visibili ma realmente al servizio della macchina del cinema italiano"

Pubblicato il - 05 febbraio 2019 - 17:23

TRENTO. E' venuta a mancare oggi in un ospedale di Trento Raffaella Fioretta. Molto conosciuta in Trentino per il suo decennale impegno politico e in seguito anche a livello nazionale. Aveva maturato una vasta esperienza nelle relazioni istituzionali e culturali, con particolare attenzione al mondo del cinema e della cultura.

 

Rivestì a lungo la responsabilità della commissione femminile del Pci trentino. “Ha partecipato – ricorda Enrico Paissan che ha condiviso con lei l'impegno politico di quegli anni - da protagonista alle battaglie che segnarono i primi risultati del lungo e faticoso processo di emancipazione della condizione femminile e ricoprì importanti incarichi nella segreteria provinciale e regionale del partito comunista”.

 

In seguito Fioretta fu quindi chiamata a lavorare a Roma presso la direzione nazionale del Pci con varie responsabilità.

 

Mise la sua esperienza anche a disposizione del mondo della cultura e, in particolare, del cinema italiano. Unendo le doti di simpatia, discrezione, affidabilità e bon ton, Raffaella era una delle persone poco visibili ma realmente 'a servizio' della macchina del cinema.

 

Come ricorda Roberto Cicutto, presidente e amministratore delegato di "Luce Cinecittà",  "Raffaella era conosciuta ed apprezzata da tutti gli operatori per il suo impegno nella costruzione di quegli eventi che fanno la cronaca del mondo del cinema: anteprime, prime, rapporti con registi ed attori, tutta la delicata diplomazia di un evento. Raffaella era una delle persone poco visibili ma realmente al servizio della macchina del cinema italiano. Oggi che non la vedremo più nei mille luoghi da dove di sorrideva, capiremo meglio che persona gentile e generosa fosse".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato