Contenuto sponsorizzato

Arrivano le nuove locomotive elettriche per terni merci con sistemi frenanti autogenerativi e l’innovativo sistema “Eco-mode”

Presto le vedrete circolare sull'asse ferroviario. E' stato consegnato oggi il primo mezzo. La commessa complessiva per Mercitalia Rail è di 40 locomotive. Fanno parte del contratto siglato a dicembre 2017 che prevede la consegna di cinque locomotive al mese

Pubblicato il - 08 marzo 2019 - 15:02

TRENTO. Le vedrete presto guidare convogli di vagoni merci su tutta la rete ferroviaria compreso l'asse del Brennero. Sono le locomotive di ultima generazione, elettriche, che grazie a sistemi frenanti autogenerativi e all’innovativo sistema “Eco-mode”, avranno consumi energetici significativamente inferiori rispetto agli standard attuali. Inoltre l'alta potenza installata consentirà al convoglio di mantenere un'adeguata velocità lungo le tratte ripide presenti in Italia compreso, proprio il Brennero oltre che Giovi e varie Linee Appenniniche.

 

La prima delle 40 locomotive TRAXX E494, prodotte nello stabilimento di Vado Ligure (SV) da Bombardier Transportation, è stata consegnata a Mercitalia Rail (Polo Mercitalia – Gruppo FS Italiane) la più importante impresa ferroviaria merci in Italia e una delle principali in Europa, quest'oggi. 

 

Si tratta della prima delle 40 nuove locomotive elettriche che verranno consegnate al colosso del gruppo Fs. Il nuovo mezzo, e il piano di consegna delle successive, sono stati presentati a Roma da Enrico Pujia direttore generale della direzione generale per il trasporto e le infrastrutture ferroviarie del ministero delle infrastrutture e dei trasporti, Marco Gosso amministratore delegato Mercitalia Logistics e Gian Paolo Gotelli amministratore delegato Mercitalia Rail.

 

''Le nuove locomotive – ha dichiarato Marco Gosso – insieme a quelle interoperabili già ordinate da TX Logistik (la società tedesca del Polo Mercitalia che opera nei maggiori Paesi europei ndr) costituiscono il nostro investimento più importante. Un investimento del valore complessivo di circa 400 milioni di euro che ci permetterà di rinnovare, nel prossimo biennio, circa un terzo della flotta locomotive di proprietà per poter offrire ai nostri clienti maggior capacità di trasporto e servizi più affidabili e puntuali''.

 

 

Le nuove locomotive TRAXX E494 fanno parte del contratto siglato a dicembre 2017 da Mercitalia Rail e Bombardier, che prevede la consegna di cinque locomotive al mese, con il completamento della fornitura entro ottobre di quest’anno e l’opzione di ulteriori 20 unità nei mesi successivi, per un investimento di circa 180 milioni di euro.  

 

I mezzi avranno una potenza massima di trazione di 6,4 MW e una forza di trazione di 320 kN e consentiranno a Mercitalia Rail di offrire ai clienti treni merci con caratteristiche tecniche superiori rispetto agli attuali convogli, garantendo i migliori standard di confort e sicurezza ai propri macchinisti.

 

Bombardier si occuperà anche della manutenzione delle locomotive per un periodo di otto anni, garantendone la massima disponibilità ed efficienza di esercizio. Dopo la consueta scuola per l'abilitazione dei macchinisti, queste nuove locomotive entreranno in servizio portando una ventata di novità ai servizi merci.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 19:38

Guarire dal coronavirus non garantisce l’immunità permanente, il direttore dell’azienda sanitaria: “Circa il 75% delle persone contagiate in primavera, a settembre, avevano ancora gli anticorpi che riescono a neutralizzare il virus, ma il restante 25% può ammalarsi di nuovo. Al momento non ci sono modi per distinguere chi resta protetto dagli altri, quindi anche i guariti devono continuare a rispettare le norme di isolamento e proteggersi”

24 novembre - 18:48

Il governatore trentino è tornato a ripetere la propria posizione sugli impianti sciistici. Intanto il dialogo tra la conferenza delle regioni e il governo va avanti. Fugatti cita l'Austria e chiede ristori per tutto l'indotto in caso di chiusura degli impianti

24 novembre - 18:26

Sono 143 i positivi e 14 i decessi. Stabile il rapporto contagi/tamponi che resta sotto la soglia del 10%. Aumenta il numero dei ricoveri nei normali reparti e cala quello in terapia intensiva, 176 i guariti nelle ultime 24 ore, un dato che anche oggi supera quello dei nuovi infetti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato