Contenuto sponsorizzato

Dal "Piccolo Principe", a "Pinocchio" e "I tre porcellini": ecco la traduzione in ladino delle fiabe e dei romanzi più noti di sempre

Progetto dell'Istituto Ladin de la Dolomites, sulla cui pagina online sono disponibili i testi di de Saint Exupery, Collodi, Perrault, Andersen e dei Fratelli Grimm

Immagine tratta dalla traduzione dell'Istituto Ladin de la Dolomites
Pubblicato il - 17 marzo 2019 - 19:58

TRENTO. Il "Piccolo Principe", anzi, "El Prinzipin". Ma non solo. Anche: "Pinochio. Ra storia de un buratin de len", "Baretuca Rossa" ("Cappuccetto Rosso"), "El bruto anareto" ("Il brutto anatroccolo"), "Ra Sireneta", "Biancognee" ("Biancaneve"), "El loo e i sete chetìs" ("Il lupo e i sette capretti") e "Zendrejina" ("Cenerentola"). Una traduzione che non ci aspetta, quelle delle fiabe più note in lingua ladina.

 

Il progetto è voluto e curato dall'Istituto Ladin de la Dolomites, sulla cui pagina online (qui) sono disponibili, oltre alle fiabe, manuali, preghiere, testi teatrali, dizionari, grammatiche, proverbi, articolipoesie e scritti di storia locale.

 

Tra i testi tradotti in ladino, appunto anche il capolavoro "Le avventure di Pinocchio" di Carlo Collodi e il racconto filosofico "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint Exupery, divenuto per l'occasione "El Prinzipin".

 

Un romanzo edito per la prima volta in francese nel 1943 e poi in italiano nel 1949. Il libro in ladino ampezzano è stato tradotto da Ernesto Majoni e illustrato da Aldo Calabria. Uno scritto che ha appassionato diverse generazioni che, nella versione sul sito dell'Istituto Ladin de la Dolomites, inizia così: "Aee sié ane canche, inze un libro sui bosche che l aea gnon "Storia vites de ra natura", ei vedù un gran bel dissegno. L ea un sarpente boa che el se sgotia 'sò nossicé bestia" (qui il libro completo).

 

"Lea na ota … "Un ré" dijarà alolo i pize che me liese. "Nò, pize, ve falà. L ea na ota un toco de len" è invece la versione ladina del celeberrimo incipit "C'era una volta... "Un re" diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C'era una volta un pezzo di legno" ("Le avventure di Pinocchio").

 

Un modo di rendere accessibili ad adulti e bambini, a un numero sempre più vasto di persone (minoranze linguistiche comprese) dei capolavori della letteratura internazionale. E i titoli elencati sono solo alcuni dei tanti disponibili. Si può scegliere ad esempio tra cinque fiabe di Andersen (tra cui "La Sirenetta" e "Il brutto anatroccolo"), altrettante di Perrault (tra cui "Cenerentola"), sette dei Fratelli Grimm. Tra tutte quelle finite nella categoria di "Autori vari", infine, un grande classico: "I tré porzeluche", "I tre porcellini".

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 27 settembre 2022
Telegiornale
27 set 2022 - ore 22:18
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
28 settembre - 10:09
Il presidente di Levico Terme, Mario Malossini: "Per ora resto alla guida della società che è solida e con una squadra molto coesa. [...]
Cronaca
28 settembre - 10:03
Sul posto i carabinieri, difficolto nel traffico con code e rallentamenti 
Politica
28 settembre - 06:01
L’intervista allo storico trentino Francesco Filippi: “Non credo che tutti quelli che hanno votato per Meloni siano dei nostalgici, quello che [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato