Contenuto sponsorizzato

Flessioni sulle note di Eye of the Tiger: così i pompieri di Villa Lagarina contribuiscono alla ricerca contro il cancro

Si tratta di un’iniziativa internazionale che coinvolge i corpi dei pompieri di Stati Uniti ed Europa, per ogni video pubblicato un’azienda che produce autorespiratori donerà 20 euro per la ricerca contro il cancro. I vigili del fuoco lagarini hanno raccolto la sfida e ora sfidano gli altri corpi del Trentino

Di Tiziano Grottolo - 24 September 2019 - 16:42

VILLA LAGARINA. Per il proprio video i vigili del fuoco volontari di Villa Lagarina hanno scelto le note della famosissima “Eye of the Tiger", canzone della rock band statunitense Survivor resa famosa soprattutto dal film Rocky III con Sylvester Stallone.

 

In questo cortometraggio i pompieri si mostrano attrezzati di tutto punto mentre eseguono alcune flessioni, compito non così facile dal momento che l’attrezzatura può arrivare a pesare fino a 30 chili.

 

Dietro quella che potrebbe sembrare solo una goliardata però si cela in realtà un nobile obiettivo infatti si tratta della “Burpees for cancer” sfida social lanciata da un’azienda che produce e commercializza autorespiratori, gli stessi in dotazione dei pompieri trentini.

L’iniziativa in poco tempo sta spopolando sul web coinvolgendo tantissimi corpi dei vigili del fuoco, infatti l’azienda ha “sfidato” i pompieri statunitensi ed europei a realizzare un video dove dovranno impegnarsi a eseguire delle flessioni vestiti di tutto punto e con l'autorespiratore acceso per 60 secondi.

 

Questi video dovranno poi essere pubblicati sui social, Facebook, Instagram, Twitter e per ognuno di questi la ditta Interspiro donerà 20 euro all'International Agency Research on Cancer (IARC) per sostenere la ricerca contro il cancro.

 

I volontari di Villa Lagarina hanno ottenuto la “nomination” dai colleghi di Arco tra i primi a partecipare a questa iniziativa e adesso, a loro volta, chiamano in causa gli altri corpi del trentino.

 

“È stata lanciata una sfida ai pompieri di tutto il mondo e noi abbiamo prontamente accettato e risposto dopo la nomination degli amici e colleghi Vigili del Fuoco Arco – spiegano i volontari di lagarini – pubblicate anche voi il vostro video che ritrae 60 secondi di flessioni in tenuta completa da incendio con autorespiratore acceso per sostenere la ricerca contro il cancro”.

 

Il traguardo che l’azienda aveva fissato a 5000 euro è stato ampiamente superato per questo ne è stato fissato uno nuovo a 7000, ma c’è da credere che grazie alle flessioni dei pompieri trentini la cifra possa aumentare ancora.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 giugno - 06:01
L'analisi di tutti i dati della campagna vaccinale per fasce d'età e il confronto con la settimana precedente. La Pat ora deve concentrare [...]
Cronaca
16 giugno - 19:59
Nicola Paoli (Cisl medici): "I parenti hanno riferito in televisione che la vicenda riguarda [...]
Cronaca
17 giugno - 08:26
I carabinieri, avvisati da un cittadino che ha sentito degli strani rumori provenire da un cantiere, sono riusciti a fermare i ladri. Due sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato