Contenuto sponsorizzato

Il Trentino è terzo nel concorso nazionale per salvare il dialetto, la poesia del giovane Battisti fa centro

Menzione d'onore per la professoressa Eliana Gruber. L'iniziativa rientra nell’ambito dei progetti e delle azioni avviate da Unpli per la Salvaguardia dei patrimoni culturali immateriali, una funzione riconosciuta dall’Unesco nel 2012. “Il concorso contribuisce a rinsaldare il legame tra le nuove generazioni e l’identità dei territori”

Da sx il presidente Uupli Antonino La Spina - la consigliera della Federazione Pro Loco Monica Viola - la professoressa Eliana Gruber - lo studente vincitore Denis Battisti
Pubblicato il - 21 febbraio 2019 - 12:09

TRENTO. Il Trentino sale sul terzo gradino del podio nel premio letterario "Salva la tua lingua locale", kermesse organizzata dall'unione nazionale Pro loco e Legautonomie Lazio. Una terza piazza ex aequo raggiunta da Denis Battisti, studente al terzo anno dell'Istituto agrario di San Michele per la poesia in dialetto "El castel Beseno-Il Castel Beseno". 

 

Non è l'unico risultato di rilevo. La professoressa Eliana Gruber si è aggiudicata la Menzione d'onore per "essersi distinta - si legge nella motivazione - per la competenza linguistica e l'attività di collaborazione con le scuole del territorio". Il premio "Salva la tua lingua locale" è l'unico concorso nazionale, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, dedicato alle opere in dialetto o lingua locale, in prosa, poesia e musica.

 

Il concorso vede inoltre il coinvolgimento del Centro internazionale Eugenio Montale, ma anche dell'ong “Eip-Scuola Strumento di Pace” per la sezione scuole. La premiazione si è svolta alla Protomoteca del Campidoglio a Roma in occasione della Giornata internazionale della lingua madre promossa dall'Unesco.

 

L'iniziativa rientra nell’ambito dei progetti e delle azioni avviate da Unpli per la Salvaguardia dei patrimoni culturali immateriali (saperi, tradizioni, artigianato, memorie), una funzione riconosciuta dall’Unesco nel 2012. “Il concorso - spiega Antonio La Spina - consente ai più giovani di scoprire e valorizzare, spesso per la prima volta, il patrimonio culturale di cui sono portatori dialetti e lingue locali, contribuendo a rinsaldare il legame tra le nuove generazioni e l’identità dei territori”. 

 

A consegnare il premio all’autore e alla professoressa sono stati il Sottosegretario al ministero dell’istruzione, Salvatore Giuliano, il presidente di Unpli, Antonino La Spina, e il presidente onorario del premio, Giovanni Solimine

 

La giuria della sezione scuola è invece composta da Elio Pecora (presidente); Anna Paola Tantucci (presidente Eip Italia); Catia Fierli (coordinatrice); Danilo Vicca; Luigi Matteo; Sara Matteo; Teresa Lombardo; Loredana Mainiero; Adele Terzano; Antonino Arrigo.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

23 marzo - 13:44

 Dopo la marcia del 15 marzo ieri moltissimi giovani hanno deciso i ripulire le sponde dell'Adige. Sofia Giunta: "Abbiamo lavorato sodo due ore, vogliamo proseguire un percorso concreto, vogliamo sensibilizzare i nostri coetanei e tutta la cittadinanza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato