Contenuto sponsorizzato

Reportage del New York Times sugli hotel benessere dell'Alto Adige. Ianeselli: ''Ma Failoni dice che il wellness non fa numeri''

L'approfondimento firmato da Laura Rysman: ''Lo sport negli hotel in Sud Tirolo è solo un pensiero secondario". Il segretario della Cgil critica l'esecutivo: ''L'assessore pensa che il futuro sia lo sci''

Foto tratte dal New York Times e da Facebook
Pubblicato il - 11 febbraio 2019 - 17:15

TRENTO. "Italian Alpine Spas, where sports are an afterthought. The South Tyrol has become a modern wellness destination, where tranquillity imposes itself and soothing waters call" che, in italiano, suona più o meno così: "Spa nelle Alpi italiane, dove gli sport sono un pensiero secondario. Il Sud Tirolo è divenuto una moderna destinazione del benessere, dove la tranquillità si impone e le acque rilassanti chiamano". È il titolo di un articolo dedicato all'Alto Adige dal New York Times nelle sue "Top stories". E la notizia rimbalza in Trentino, dove il segretario della Cgil dà il via al dibattito chiamando in causa l'assessore provinciale a Promozione, sport e turismo Roberto Failoni.

 

Tra descrizioni di "moltitudini di stelle", "neve immacolata", "piscine idromassaggio nascoste tra i cespugli" e di "scoppiettanti camini" in strutture dagli "interni in legno massello" e design innovativo è difficile che, anche a chi queste bellezze le ha in regione, non venga voglia di partire per un weekend di relax. L'articolo, firmato da Laura Rysman e pubblicato sul New York Times con data 4 febbraio 2019 (qui sul sito della testata statunitense), presenta in una carrellata alcune delle strutture ricettive più belle dell'Alto Adige. Un vero reportage alla scoperta di Spa, piscine e saune, con tanto di riferimenti geografici (e la cartina dei dintorni di Merano) e coordinate storiche sulla tradizione del termale dagli antichi romani ai giorni nostri.

 

"Gli unici suoni sono quelli prodotti da un bagnante occasionale che fluttua languidamente nei gorgoglii di un idromassaggio e gli schiocchi morbidi come popcorn di fuochi appena accesi, mentre gli ultimi raggi del sole svaniscono dietro la delicata rete di rami di pino": secondo l'autrice dell'articolo (corredato dalle foto di Susan Wright) in questo contesto la possibilità di praticare tantissimi sport e vivere la montagna diventa solo "un aspetto secondario".

 

"Un paradiso per gli sciatori, le Alpi italiane dell'Alto Adige offrono un passatempo placido che sta tornando in voga - scrive la giornalista - Una miriade di centri termali sta spuntando nelle radure tra gli altipiani e, nonostante la possibilità di escursioni a piedi e in bicicletta e l'accesso ad alcune delle piste da sci più facili delle Alpi, lo sport è solo un pensiero secondario. Le Spa attirano sia sciatori che non-sciatori allo stesso modo, a trascorrere giornate immersi in vasche idromassaggio, incantati dalla vista di queste imponenti cime innevate".

 

Ancora: "Nessuno qui sembra preso dalla smania di darsi allo sport. Anche se le possibilità ci sono: la zona è un paradiso per gli escursionisti, in estate sono a disposizione biciclette elettriche e in inverno si può uscire con gli sci sulla neve direttamente dagli spogliatoi. Le piste sono larghe e comode e gli ospiti dell'hotel le frequentano al massimo per un paio d'ore". Rysman cita poi un operatore del posto: "Le persone vengono qui per rilassarsi, non per consumarsi i muscoli sulle piste nere".

 

Un ritratto, dunque, quello che emerge dagli occhi della giornalista che vede nel wellness un aspetto centrale del turismo altoatesino. Aspetto che non sfugge al segretario della Cgil del Trentino Franco Ianeselli che, dopo aver letto il reportage, affida un pensiero a Facebook: "Superpromozione, - scrive, citando l'articolo - per il Sud Tirolo, nelle Top Stories del New York Times. Da noi l'assessore Failoni ha detto che il futuro sarà sempre lo sci e che il turismo del "benessere" non porta numeri. Qui si sostiene invece un'altra tesi, ovvero che i benestanti cercano e cercheranno sempre di più design, natura e soprattutto tanto relax. Non sono un esperto, ma c'è da riflettere...".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 ottobre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

14 ottobre - 06:01

La piaga riguarda soprattutto persone dai 45 ai 54 anni ma negli ultimi anni sono aumentati notevolmente i giovani. Il Trentino Alto Adige è una delle regioni più colpite in Italia. Da qualche settimana è arrivata sul nostro territorio una sede dell'Osservatorio violenza e suicidio che è già presente in quasi tutti le regioni italiane. A breve a Trento il congresso dal titolo “Blue Whale e la prevenzione dei rischi suicidari” 

13 ottobre - 19:39

Nei punti del governo giallo-rosso c'è anche l'eliminazione del contante a favore dei pagamenti con moneta elettronica. L'Italia è infatti fanalino di coda in questo campo, nonostante il più alto numero di terminali Pos d'Europa. L'economista Cerea: "Non si capisce che pagare in contanti è più rischioso ed oneroso". E c'è chi si oppone perché gli anziani non sarebbero in grado di adattarsi all'innovazione

13 ottobre - 14:36

L'ingegnera Arianna Minoretti, originaria di Como, ingegnera della Norwegian Public Roads Administration in un incontro pubblico ha confermato la fattibilità del progetto. Servirebbe per collegare la ciclabile Riva con Limone e permetterebbe di risolvere diversi punti critici

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato